logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto.


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Febbraio  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      
             

News

Errore caricamento immagine.

Onorati & Sigurtà duo

Miles cubista: il “caos controllato” del quintetto anni ‘60


Mercoledì 13 febbraio - Ridotto del Teatro Sociale-ore 21

COMUNE DI ROVIGO
Ufficio Stampa: Paola Gasperotto
Tel 0425/206102
e-mail: ufficiostampa@comune.rovigo.it

 

 

Mercoledì 13 febbraio - Ridotto del Teatro Sociale-ore 21
Miles cubista: il “caos controllato” del quintetto anni ‘60
ONORATI & SIGURTA’ DUO

 


Teatro Sociale di Rovigo - Assessorato alla Cultura e Rovigo Jazz Club, in collaborazione con il Dipartimento Jazz del Conservatorio Statale di Musica Francesco Venezze di Rovigo, promuovono
“Omaggio a Miles Davis: 1959–1969, il decennio rivoluzionario”.

Felicemente sperimentata in maggio con il concerto di Enrico Rava e Venezze Big Band, la collaborazione fra Teatro Sociale e RJD dal 2019 diventa stabile.
Il primo passo vedrà la realizzazione di tre concerti al Ridotto, con allievi e docenti del Venezze, incentrati sulla figura di Miles Davis.
Nessun altro musicista è stato capace di attraversare da protagonista così numerose correnti stilistiche del jazz come il trombettista di Alton, scomparso nel 1991, che in oltre 40 anni è stato un punto di riferimento per almeno tre generazioni di jazzisti.
L’unico artista del ‘900 cui in qualche modo può esser assimilato, per la camaleontica capacità di rinnovarsi senza mai perdere una forte identità personale, non è un musicista ma un pittore, Pablo Picasso. Da qui è nata l’idea di collegare tre importanti fasi stilistiche della produzione davisiana ad altrettanti momenti del percorso artistico di Picasso, ovvero i periodi impressionista, cubista ed espressionista.
E si inizierà il 13 febbraio con la lettura del “Miles Cubista” offerta dal duo formato dal trombettista bresciano Fulvio Sigurtà e dal pianista livornese Stefano Onorati, entrambi docenti del Dipartimento Jazz del Conservatorio rodigino.

Mercoledì 13 febbraio Miles cubista: il “caos controllato” del quintetto anni ‘60
ONORATI & SIGURTA’ DUO
Fulvio Sigurtà (tromba, flicorno), Stefano Onorati (pianoforte)

ROVIGO, Ridotto del Teatro Sociale, inizio concerti ore 21


Benchè non abbia ancora un disco alle spalle, come riporta una nota del Rovigo jazz club, il duo che vede affiancati il pianoforte di Stefano Onorati, classe 1966, e la tromba di Fulvio Sigurtà, classe 1975, è tutto fuorché improvvisato, avendo ormai più di qualche anno di attività alle spalle.

Il trombettista si aggiunge frequentemente al trio di Onorati, che diventa in questo caso quartetto, ma sempre più spesso, quando gliene viene offerta l’opportunità i due musicisti, da tempo figure di spicco del jazz italiano, amano esibirsi nella difficile ma suggestiva formula del duo senza sezione ritmica. L’accostamento al quintetto di Miles Davis di metà anni ’60 potrebbe sembrare azzardato a chi non avesse ancora avuto occasione di ascoltarli dal vivo, ed invece proprio il magico “interplay”
e la splendida coesione che ha consentito a quel gruppo storico – completato da Wayne Shorter, Herbie Hancock, Ron Carter e Tony Williams – di regalarci meravigliosi momenti musicali, costituisce il fondamento delle scelte artistiche del duo, che spesso decide in corsa d’opera il repertorio della serata, assumendosi un rischio alto ma calcolato, grazie al mirabile affiatamento ormai raggiunto.
Il loro sarà quindi, in linea con il credo musicale davisiano, un concerto davvero “senza rete”, nel corso del quale, come tiene a precisare Onorati, “non conta quello che sceglieremo di suonare, ma come lo suoneremo”.
Riletture del repertorio jazzistico meno gettonato, di compositori come Kenny Wheeler o John Taylor, si alterneranno a brani originali, ma in entrambi i casi la musica scivolerà su binari molto liberi, in cui più che i riferimenti armonici delle composizioni scelte conterà lo stretto dialogo che saranno capaci di intrecciare Sigurtà ed Onorati, musicisti sensibili e completi, oltre che eccellenti strumentisti. L’intento è quello di dimostrare, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che quando ci sono il giusto “interplay” ed una sincera urgenza espressiva anche la musica più libera, apparentemente difficile, è in grado di coinvolgere ed appassionare gli ascoltatori.
Il sindaco Massimo Bergamin esprime soddisfazione per questo progetto musicale, frutto di belle sinergie, che crea momenti con musica di qualità sia per gli appassionati che non.

Biglietti euro 10 - biglietti ridotti euro 6 per abbonati 2018 - 2019 Teatro Sociale di Rovigo e allievi del conservatorio Venezze

 

 

Rovigo, 06/02/2019
Comunicato n. 82 /19

Allegati Notizia

Data ultimo aggiornamento: 12/02/2019
Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206354
P.Iva / C.F. 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi