logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto.


Contenuto

COME FARE

Dove rivolgersi

Settore Sicurezza - Polizia Locale
Indirizzo  Viale Oroboni, 8
Telefono  0425/204611
Dirigente  Alfonso Cavaliere
Fax  0425/204605
Email  polizialocale@comune.rovigo.it
PEC  polizialocale.comune.rovigo@pecveneto.it

Permessi Zona a Traffico Limitato

Breve spiegazione

Rilascio permessi permanenti annuali e/o giornalieri per accedere alla Zona a Traffico Limitato.

Vengono riservati, oltre che ai residenti, a particolari categorie di utenti come i titolari di attività commerciali ricadenti nella zona a traffico limitato, a corrieri e a trasportatori merci per conto terzi, rappresentanti di commercio, ecc.

Come fare

Presentare richiesta su moduli disponibili presso l'Ufficio Permessi del Comando di Polizia Locale. Per i permessi temporanei (giornalieri) si deve presentare la carta di circolazione dell'automezzo per cui si chiede l'autorizzazione e € 2.5 per rimborso stampati

Dove andare

Comando di Polizia Locale – Ufficio Permessi - Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611 – Diretti: 0425204609

Note

Per il rilascio dei permessi annuali permanenti occorre munirsi, oltre che dei documenti richiesti, diversi per le singole tipologie di attività, anche due marche da bollo da € 16,00 per la domanda.

 

Spettacoli e manifestazioni - Licenza di Polizia Amministrativa ex artt. 68 e 69 del T.U.L.P.S.

 

Licenza di Polizia Amministrativa per pubblici spettacoli all’aperto.
Non devono essere installate strutture atte al contenimento di pubblico (ovvero sedie, panche, tribune, stand, piste da ballo ecc.), gli impianti elettrici devono essere inaccessibili al pubblico. Rientrano in questa fattispecie:
1) gli spettacoli musicali tipo “pianobar” effettuati all’esterno di pubblici esercizi di somministrazione dove lo spettacolo è complementare all’attività, prevalente, di somministrazione di alimenti e bevande;
2) spettacoli musicali, danzanti, concerti musicali all’aperto in luogo privato o pubblico (può essere utilizzata la sola struttura palco che dovrà essere senza copertura e su di esso non dovranno essere montate americane o torri faro per l’illuminazione). Gli impianti elettrici dovranno essere non accessibili al pubblico).

Come fare
Presentare al Comando Polizia Locale la richiesta di licenza di Polizia Amministrativa. Il modulo è scaricabile qui (modello 1 modulo per richiesta licenza di polizia amministrativa - versione pdf).
La richiesta deve essere effettuata in bollo da € 16,00 e deve essere allegata ulteriore marca da bollo da € 16,00 da apporre sulla Licenza di Polizia Amministrativa.

Nel caso sia previsto l’utilizzo di strumenti e/o impianti per la diffusione della musica o comunque di sorgenti rumorose è necessario prevedere una serie di accorgimenti per minimizzare l’impatto acustico ed ottenere l’autorizzazione dell’Ufficio Ambiente ai sensi del Regolamento comunale per la disciplina delle attività rumorose.

Nel caso di installazione di strutture (stand, americane, copertura palco, sedie, ecc.) deve essere richiesto al Comando Polizia Municipale anche il rilascio della licenza di agibilità temporanea (mod. 2) allegando la documentazione tecnica prevista.

Per informazioni
Comando di Polizia Municipale – Viale Oroboni, 8 - Rovigo
Ufficio Polizia Amministrativa – orario di apertura al pubblico dal Lunedì al Venerdì 8.30/10.30
Tel. 0425/204613 oppure 0425/204609

 

Certificazioni a domicilio

 

E' un servizio rivolto esclusivamente ai cittadini impossibilitati anche temporaneamente, per gravi motivi di salute, a recarsi presso il Comune per documenti che prevedano l'apposizione della firma in presenza del Pubblico Ufficiale.

Come fare

Telefonare al n. 0425/204608-607 per prendere accordi con un operatore della Polizia Locale.

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611

Certificazioni di idoneità alloggiativa

Breve spiegazione

E' un servizio rivolto esclusivamente ai cittadini stranieri per la richiesta di ricongiungimento familiare, rilascio permesso di soggiorno o carta di soggiorno. Scarica il modulo di domanda.

Come fare

Telefonare al n. 0425/204624 per prendere accordi con un operatore della Polizia Locale.

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo.

 

Procedimento per il rilascio dell’autorizzazione all’occupazione temporanea di suolo pubblico in CENTRO STORICO

 

Procedimento per il rilascio dell’autorizzazione all’occupazione temporanea di suolo pubblico in CENTRO STORICO con elementi di arredo rimovibili quali tavolini, sedie ed ombrelloni per spazi ristoro (annessi a pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande) oppure con altri allestimenti (palchi, gazebo ecc.) per manifestazioni temporanee.

Le domande di autorizzazione per l’occupazione temporanea di suolo pubblico in centro storico, da indirizzare al Comando Polizia Municipale, devono essere corredate della documentazione tecnica di seguito elencata, che sarà esaminata dal Comune e successivamente inoltrata, a cura del Comune, alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici.
La documentazione deve essere predisposta da un tecnico (architetto, ingegnere, geometra).
La documentazione deve essere a firma di un architetto abilitato per le aree interessate da un provvedimento di vincolo (piazza XX Settembre, Piazza Garibaldi, Piazza Vittorio Emanuele II, Piazza Matteotti e corso del Popolo – nel tratto interessato dalla ZTL).
-    Planimetria quotata in scala adeguata con i coni visuali delle foto
-    Relazione tecnica sugli arredi e/o allestimenti e materiali e documentazione fotografica relativa, con indicazione delle misure
-    Documentazione fotografica del piano strada con coni visuali
-    Rendering

La documentazione di cui sopra deve essere inviata al Comando Polizia Municipale all’indirizzo PEC polizialocale.comune.rovigo@pecveneto.it come allegato .pdf all’istanza di occupazione temporanea almeno 120 giorni prima della data di inizio dell’occupazione per necessità istruttorie. Per le manifestazioni di breve durata la documentazione deve essere presentata almeno 30 giorni prima della data prevista.

Per informazioni: Polizia Municipale 0425/204.614 – 613 – 609 oppure contattare il Servizio Edilizia Privata.

Contrassegni sosta in aree riservate ad invalidi

Breve spiegazione

Rilascio autorizzazioni per sosta negli appositi spazi riservati agli Invalidi

Come fare

Presentare domanda sugli appositi moduli disponibili anche presso il Comando di Polizia Locale.

Dove andare

Presso il Comando di Polizia Locale – Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefono: Centralino 0425204611 – Diretti: 0425204609

Note

La richiesta, in carta semplice, dovrà essere accompagnata da specifico certificato medico rilasciato dalla competente Azienda Socio-Sanitaria Locale (A.S.L.) presso gli uffici siti alla Cittadella Sanitaria.

Impianti per distribuzione carburanti

Breve spiegazione

Rilascio autorizzazioni per installazione nuovi impianti, modifiche di impianti esistenti e/o potenziamento degli stessi per la distribuzione di carburanti.

Richiesta di collaudo.

Come fare

Le richieste vanno presentate in bollo corredate dalla relativa documentazione tecnica.

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611 – Diretto: 0425204606.

 

Luna Park

Breve spiegazione

Rilascio autorizzazioni per partecipare, con attrazioni di spettacoli viaggianti, ai Luna Park tradizionali e/o Sagre Paesane.

Come fare

Domanda in bollo al Sindaco specificando il tipo di attrazione ed il periodo in cui si intende esercitare.

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611 – Diretti: 0425204615/0425204616

 

Autorizzazioni per la circolazione degli autocarri

Breve spiegazione

Rilascio autorizzazioni per poter accedere nel Centro Urbano con l'indicazione precisa e dettagliata degli orari di circolazione, le relative prescrizioni ed i percorsi autorizzati.

Come fare

Presentare domanda su carta legale (cioè marca da bollo)

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611 – Diretti: 0425204613 / 0425204614.

 

Autorizzazioni per la circolazione stradale

 

Breve spiegazione

Rilascio autorizzazioni per installazione segnaletica stradale temporanea per lavori autorizzati: allacciamento fognature, rete idrica, gas, Enel, ecc.. su suolo pubblico.

Come fare

Presentare comunicazione in carta semplice 10 giorni prima della data d'inizio lavori.

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611 – Diretti: 0425204613 / 0425204614.

 

Permessi a titolo oneroso per residenti senza garage Centro Storico

 

Breve spiegazione

Tale permesso acconsente ai residenti senza garage del Centro Storico di usufruire del parcheggio a tempo illimitato in uno tra quelli individuati nelle aree a pagamento.

Come fare

Richiesta all'ASM Rovigo gestione parcheggi – eventuale modello prestampato disponibile presso Ufficio Permessi dell'ASM

Dove andare

ASM di rovigo Gestione parcheggi - Servizio Parcheggi Via D. Alighieri, 4 Tel. 0425/396777 - fax 0425/410219

 

Prestazioni a pagamento della Polizia Locale

 

Breve spiegazione

Le prestazioni a pagamento da rendere su richiesta di soggetti pubblici o privati dalla Polizia Locale nel territorio di competenza, a titolo esemplificativo, sono le seguenti:

  • servizi in occasioni di manifestazioni o riprese cinematografiche;
  • servizi per trasporti eccezionali;
  • servizi di viabilità per operazioni di trasloco o ristrutturazioni immobili;
  • servizi per lavori stradali


Come fare

E’ necessario inoltrare una specifica domanda al Comando di Polizia Municipale almeno 20 giorni prima, previo versamento dei costi relativi presso la Tesoreria Comunale specificando “contributo per prestazioni a pagamento relative a …(specificare il servizio richiesto)”. Dovrà inoltre essere stipulato tra le parti apposito accordo.

Dove andare

Presso il Comando di Polizia Locale – Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefono: Centralino 0425204611 – Diretti: 0425204613


Costo

I costi all’ora delle prestazioni di servizio di un operatore di Polizia Municipale a favore di terzi incluso utilizzo veicoli e dotazioni sono i seguenti:

 

TARIFFARIO

Totale a carico del richiedente inclusa IVA 21%

ORARIO DIURNO FERIALE

25,00 €

30,25 €

ORARIO NOTTURNO O FESTIVO

30,00 €

36,30 €

Rilascio permessi occupazione suolo pubblico

Breve spiegazione

Concessione occupazione temporanea del suolo pubblico per Traslochi – Ponteggi mobili – Piattaforme aeree – tavoli e sedie per pubblici esercizi, ecc.).

Come fare

All'atto della presentazione della domanda, su modulo prestampato disponibile presso il Comando di Polizia Locale o nella sezione modulistica, dovranno essere allegate due marche da bollo da € 16,00 (di cui una da apporre sulla richiesta ed una da allegare alla richiesta stessa) e la planimetria dello spazio da occupare.

Dove andare

Comando di Polizia Locale Viale Oroboni, 8 Rovigo – Telefoni: Centralino: 0425204611 – Diretti: 0425204613 / 0425204614

 

Manifestazioni di sorte locale

 

Per manifestazioni di sorte locale si intendono lotterie, pesche o banchi di beneficenza e tombole che possono essere promosse da enti morali, associazioni, comitati senza fini di lucro, con scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi, partiti e movimenti politici, purché nell'ambito di manifestazioni locali organizzate dagli stessi.

Per Lotteria si intende una manifestazione effettuata con vendita di biglietti staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione.

Pesca o Banco di beneficienza è invece una manifestazione sorte effettuata con vendita di biglietti e che non si presta per l'emissione dei biglietti a matrice, una parte dei biglietti è abbinata ai premi in palio.

Infine la Tombola è una manifestazione effettuata con l'utilizzo di cartelle portanti una data quantità di numeri, dal numero 1 al 90, con premi assegnati alle cartelle nelle quali, all'estrazione dei numeri, per prime si sono verificate le combinazioni stabilite.

Al fine di richiederne autorizzazione l'organizzatore della manifestazione di sorte locale deve presentare, almeno trenta giorni prima del suo inizio, apposita comunicazione (scarica il modello 1 - comunicazione manifestazione sorte locale all’AAMS - versione pdf) al Ministero dell'Economia e delle Finanze - Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, ai sensi dell'art. 39 comma 13 - quinquies della L. 24 novembre 2003, n.326 e successivamente al Prefetto e al Sindaco del Comune (scarica il modello 2 - comunicazione manifestazione sorte locale al Prefetto e al Sindaco - versione pdf) dove si svolgono le manifestazioni.

Con circolare prot. 4632 del 14 aprile 2004 l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, al fine di dare attuazione all’art.39, comma 13 quinquies, del d.l. 30 settembre 2003, n.269, precisa le modalità per ottenere il nulla osta previsto per le manifestazioni di sorte locale.

 

• ESTRATTO DAL D.P.R. 26/10/2001 n. 430 artt. 13 e 14
(Regolamento sulla disciplina delle manifestazioni di sorte locale)

Articolo 13 - Ambito applicativo.
1. E’ vietata ogni sorta di lotteria, tombola, riffa e pesca o banco di beneficenza, nonché ogni altra manifestazione avente analoghe caratteristiche. Ferma restando la vigente disciplina in materia di lotterie nazionali, sono, tuttavia, consentite:
a) le lotterie, le tombole e le pesche o banchi di beneficenza, promossi da enti morali, associazioni e comitati senza fini di lucro, aventi scopi assistenziali, culturali, ricreativi e sportivi disciplinati dagli articoli 14 e seguenti del codice civile, e dalle organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all'articolo 10, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, se dette manifestazioni sono necessarie per far fronte alle esigenze finanziarie degli enti stessi;
b) le lotterie, le tombole e le pesche o banchi di beneficenza, organizzate dai partiti o movimenti politici di cui alla legge 2 gennaio 1997, n. 2, purché svolte nell'ambito di manifestazioni locali organizzate dagli stessi. In caso di svolgimento al di fuori delle dette manifestazioni locali si applicano le disposizioni previste per i soggetti di cui alla lettera a);
c) le tombole effettuate in ambito familiare e privato, organizzate per fini prettamente ludici.
2. Ai fini della disposizione di cui alla lettera a) del comma 1.
a) per lotterie s'intende la manifestazione di sorte effettuata con la vendita di biglietti staccati da registri a matrice, concorrenti ad uno o più premi secondo l'ordine di estrazione. La lotteria è consentita se la vendita dei biglietti è limitata al territorio della provincia, l'importo complessivo dei biglietti che possono emettersi, comunque sia frazionato il prezzo degli stessi, non supera la somma di euro 51.645,69, e i biglietti sono contrassegnati da serie e numerazione progressive;
b) per tombola s'intende la manifestazione di sorte effettuata con l'utilizzo di cartelle portanti una data quantità di numeri, dal numero i al 90, con premi assegnati alle cartelle nelle quali, all'estrazione dei numeri, per prime si sono verificate le combinazioni stabilite. La tombola è consentita se la vendita delle cartelle è limitata al comune in cui la tombola si estrae e ai comuni limitrofi e le cartelle sono contrassegnate da serie e numerazione progressiva. Non è limitato il numero delle cartelle che si possono emettere per ogni tombola, ma i premi posti in palio non devono superare, complessivamente, di euro
12.911,42;
c) per pesche o banchi di beneficenza s'intendono le manifestazioni di sorte effettuate con vendita di biglietti, le quali, per la loro organizzazione, non si prestano per la emissione dei biglietti a matrice, una parte dei quali è abbinata ai premi in palio. Le pesche o i banchi di beneficenza sono consentiti se la vendita dei biglietti è limitata al territorio del comune ove si effettua la manifestazione e il ricavato di essa non eccede la somma di lire 100.000.000, pari ad euro 51.645,69.
3. E’ vietata la vendita dei biglietti e delle cartelle a mezzo di ruote della fortuna o con altri sistemi analoghi. I premi delle manifestazioni di cui alle lettere a) e c) del comma 2, consistono solo in servizi e in beni mobili, esclusi il denaro, i titoli pubblici e privati, i valori bancari, le carte di credito ed i metalli preziosi in verghe.

Articolo 14 - Adempimenti dei promotori e controlli.
1. I rappresentanti legali degli enti organizzatori delle manifestazioni ne danno comunicazione, almeno trenta giorni prima, al Prefetto competente e al Sindaco del comune in cui è effettuata l'estrazione. Eventuali variazioni delle modalità di svolgimento della manifestazione sono comunicate ai predetti organi in tempo utile per consentire l'effettuazione dei controlli.
2. Alla comunicazione di cui al comma 1, va allegata la seguente documentazione:
a) per le lotterie. il regolamento nel quale sono indicati la quantità e la natura dei premi, la quantità ed il prezzo dei biglietti da vendere, il luogo in cui vengono esposti i premi, il luogo ed il tempo fissati per l'estrazione e la consegna dei premi ai vincitori;
b) per le tombole:
3. il regolamento con la specificazione dei premi e con l'indicazione del prezzo di ciascuna cartella;
4. la documentazione comprovante l'avvenuto versamento della cauzione in misura pari al valore complessivo dei premi promessi, determinato in base al loro prezzo di acquisto o in mancanza al valore normale degli stessi. La cauzione è prestata a favore del comune nel cui territorio la tombola si estrae ed ha scadenza non inferiore a tre mesi dalla data di estrazione. La cauzione è prestata mediante deposito in denaro o in titoli di Stato o garantiti dallo Stato, al valore di borsa, presso la Tesoreria Comunale.
3. Per le pesche o banchi di beneficenza l'ente organizzatore indica nella comunicazione di cui al comma 1 il numero dei biglietti che intende emettere ed il relativo prezzo.
4. Il Prefetto vieta lo svolgimento delle manifestazioni in mancanza:
a) delle condizioni previste dal presente regolamento;
b) della necessità di ricorrere allo svolgimento della manifestazione per far fronte alle esigenze finanziarie dell'ente promotore, diverso dai partiti e movimenti politici di cui alla legge 2 gennaio 1997, n. 2.
5. I comuni effettuano il controllo sul regolare svolgimento delle manifestazioni di sorte locali e sono l'autorità competente a ricevere il rapporto e a cui pervengono i proventi delle sanzioni. Alle manifestazioni di sorte locali si applicano le sanzioni di cui al regio decreto4egge 19 ottobre 1938, n. 1933, convertito, con modificazioni, dalla legge 5 giugno 1939, n. 973, da ultimo modificato dall'articolo 19, comma 5, lettera a), della legge 27 dicembre 1997, n. 449.
6. La serie e la numerazione progressiva dei biglietti e delle cartelle è indicata nella fattura di acquisto rilasciata dallo stampatore.
7. L'estrazione della lotteria e della tombola è pubblica; le modalità della stessa sono portate a conoscenza del pubblico presso tutti i comuni interessati alla manifestazione. Nell'avviso sono indicati gli estremi della comunicazione fatta ai predetti organi, il programma della lotteria e della tombola, le finalità che ne motivano lo svolgimento nonché la serie e la numerazione dei biglietti e delle cartelle messe in vendita.
8. Per le lotterie e per le tombole un rappresentante dell'ente organizzatore provvede prima dell'estrazione a ritirare tutti i registri, nonché i biglietti o le cartelle rimaste invendute e verifica che la serie e la numerazione dei registri corrispondano a quelle indicate nelle fatture d'acquisto. I biglietti e le cartelle non riconsegnati sono dichiarati nulli agli effetti del gioco; di tale circostanza si dà atto al pubblico prima dell'estrazione. L'estrazione è effettuata alla presenza di un incaricato del Sindaco. Di dette operazioni è redatto processo verbale del quale una copia è inviata al Prefetto ed un'altra consegnata all'incaricato del Sindaco.
9. Per le pesche o banchi di beneficenza un responsabile dell'ente promotore controlla il numero dei biglietti venduti e procede, alla presenza di un incaricato del Sindaco, alla chiusura delle operazioni redigendo il relativo processo verbale del quale una copia è inviata al Prefetto e un'altra consegnata all'incaricato del Sindaco.
10. Per le tombole, entro trenta giorni dall'estrazione, l'ente o organizzatore presenta all'incaricato del sindaco la documentazione attestante l'avvenuta consegna dei premi ai vincitori. Detto incaricato, verificata la regolarità della documentazione prodotta, dispone l'immediato svincolo della cauzione. Il comune dispone l'incameramento della cauzione in caso di mancata consegna dei premi ai vincitori nel termine di cui al presente comma.
11. Le disposizioni del presente articolo, ad eccezione di quelle di cui ai commi 4 e 5, si applicano con riferimento alle manifestazioni di cui all'articolo 13, comma 1, lettera a).

 

 

Manifestazioni sportive

 

Per lo svolgimento di una manifestazione sportiva non competitiva è necessario presentare una comunicazione al Comando Polizia Locale - Ufficio Polizia Amministrativa (scarica il modello di comunicazione qui - versione pdf).
Per manifestazioni competitive su strade di proprietà del Comune di Rovigo è necessario richiedere autorizzazione al Comando Polizia Municipale – Ufficio Polizia Amministrativa, utilizzando il modulo predisposto scaricabile qui - versione pdf.

Per manifestazioni competitive su strade di più Comuni è necessario richieste nulla osta al Comando Polizia Municipale (scarica qui il modulo per richiedere il nulla osta - versione pdf)

PER INFORMAZIONI
Comando di Polizia Municipale – Viale Oroboni, 8 - Rovigo
Ufficio Polizia Amministrativa – orario di apertura al pubblico dal Lunedì al Venerdì 8.30/10.30
Tel. 0425/204613 oppure 0425/204609

 

Attività dello spettacolo viaggiante

 

Normativa di riferimento

D.M. 18-05-2007 Norme di sicurezza per le attività di spettacolo viaggiante
D.M. 13-12-2012 Modifiche ed integrazioni al D.M. 18-05-2007 
Legge 18/03/1968, n. 337 Disposizioni sui circhi equestri e sullo spettacolo viaggiante
D.M. 19-08-1996 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo
L’attività professionale di esercente lo spettacolo viaggiante è soggetta ad autorizzazione ai sensi dell’art. 69 del T.U.L.P.S.. Il Comune competente a tale rilascio è quello della sede legale della Ditta (scarica qui il modulo per la richiesta di autorizzazione - versione pdf)
La ditta deve essere iscritta presso il Registro Imprese della Camera di Commercio.
L’autorizzazione abilita ad esercitare l’attività economica di spettacolo viaggiante con le attrazioni registrate ed indicate; le stesse possono essere di nuova acquisizione, acquistate direttamente dalla ditta produttrice, o già in uso, acquistate tramite atto pubblico da altri operatori.
Le attrazioni di spettacolo viaggiante costituiscono ramo d’azienda e come tali acquisiscono  l’anzianità di esercizio, che è uno dei criteri previsti per l’assegnazione dell’area sulla quale installare l’attrazione in occasione di sagre o luna park.
In caso di subingresso per atto tra vivi è riconosciuta al subentrante l’anzianità di frequenza acquisita dalla persona cedente.
In caso di decesso del titolare tutti i diritti di anzianità acquisiti sono riconosciuti agli eredi, purché assumano la conduzione e la gestione diretta dell'attività.

Registrazione e codice identificativo

Ogni nuova attività di spettacolo viaggiante - anche le strutture gioco gonfiabili - prima di essere posta in esercizio, deve essere registrata presso il Comune dove è avvenuta la costruzione della struttura o dove è previsto il primo impiego o in altro Comune ove è resa disponibile per i controlli previsti dal D.M. 18/05/2007 “Norme di sicurezza per le attività di spettacolo viaggiante” ed essere munita di un codice identificativo rilasciato dal medesimo Comune.
Il codice deve essere collocato sull’attività tramite apposita targa, predisposta e stabilmente fissata in posizione visibile a cura del gestore.
Per le attività dello spettacolo viaggiante esistenti sul territorio nazionale e poste in esercizio prima della data di entrata in vigore del D.M. 18-05-2007 (12-12-2007) il termine per presentare l’istanza di registrazione è scaduto il 30-06-2013.
Scarica qui la circolare del Ministero dell’Interno del 01-12-2009.

Come richiedere la registrazione ed il rilascio del codice identificativo

Per la registrazione ed il conseguente rilascio del codice identificativo per le “nuove” attività di spettacolo viaggiante è necessario presentare apposita richiesta (scarica qui il mod. 11 registrazione codice identificativo delle attrazioni dello spettacolo viaggiante - versione pdf), in marca da bollo da euro 16,00, allegando la documentazione prevista. Il Comando Polizia Municipale procederà alla convocazione della Commissione comunale di vigilanza locali di pubblico spettacolo (C.C.V.L.P.S.) per l'acquisizione del parere.

Attrazioni provenienti dall'estero

Prima di essere poste in esercizio sul territorio nazionale, le attività esistenti in altri Stati membri dell'Unione Europea, in Turchia o in un Paese EFTA firmatario dell'accordo SEE devono ottenere la registrazione ed il connesso codice identificativo.
La domanda di registrazione (scarica qui il mod. 12 registrazione codice identificativo attrazioni estere - versione pdf), in marca da bollo da euro 16,00, deve essere presentata, dal gestore dell'attività, al Comune nel cui ambito territoriale è presente la sede legale del gestore medesimo; può essere presentata anche al Comune in cui è previsto il primo impiego sul territorio nazionale oppure in altro Comune ove è resa disponibile per i controlli previsti dal Decreto.
.Alla domanda deve essere allegata la documentazione tecnica.
Registrazione di una attività appartenente ad una tipologia non ancora iscritta nell’apposito elenco ministeriale
(art. 4 Legge 18/03/1968, n. 337)
Nel caso in cui l'attività di spettacolo viaggiante appartenga ad una tipologia non ancora iscritta nell'apposito elenco ministeriale, il parere della Commissione comunale di vigilanza integra, relativamente agli aspetti tecnici di sicurezza e di igiene, l'attività istruttoria prevista dall'art. 141, c. 1, lettera d), del Regio Decreto 6 maggio 1940, n. 635.
Per l'iscrizione nell'apposito elenco ministeriale è necessario presentare al Comando Polizia Municipale, apposita richiesta (scarica qui il mod. 9 iscrizione elenco ministeriale nuove attrazioni - versione pdf), in marca da bollo da euro 16,00 con allegata la relativa documentazione.

Cessazione, vendita o dismissione dell'attrazione

In caso di cessione, vendita o dismissione dell'attività, il gestore deve darne comunicazione al Comune che ha effettuato la registrazione e rilasciato il codice identificativo.
La comunicazione (scarica qui il mod. 10 dichiarazione di cessazione, vendita, dismissione attrazioni) deve essere presentata al Comando Polizia Municipale unitamente alla documentazione prevista.
Nel solo caso di dismissione, il gestore dovrà consegnare anche la targa ovvero certificarne l'avvenuta distruzione.
Per l'utilizzo di un'attività esistente da parte di un nuovo gestore, oltre al cambio di titolarità della licenza, lo stesso deve ottenere, dal Comune, la voltura degli atti di registrazione e di assegnazione del codice identificativo: è quindi necessario presentare anche la richiesta di voltura (scarica qui il mod. 13 registrazione voltura - versione pdf), in bollo da euro 16,00, al Comando Polizia Municipale, ed allegare la documentazione prevista.

 

Licenza agibilità locale di pubblico spettacolo permanente e temporanea

 

Artt. 80 del T.U.L.P.S.
D.M. 19-08-1996 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo
D.P.R. 1-8-2011 n. 151 Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi

La licenza è necessaria per:
- aprire teatri, cinema, discoteche, impianti sportivi o allestire luoghi di pubblico spettacolo
- per pubblici spettacoli in locali per i quali sia stata rilasciata una licenza di agibilità per altra tipologia di attività

Per richiedere una licenza di agibilità permanente (ovvero senza scadenza temporale) è necessario presentare la richiesta di licenza (scarica il modello di richiesta - mod. 3 - versione pdf) ed allegare la documentazione tecnica prevista.

In alternativa è possibile richiedere una licenza di agibilità temporanea (scarica il modello di richiesta - mod. 2 - versione pdf), ovvero valida per un determinato periodo di tempo (normalmente legato alla durata della manifestazione di pubblico spettacolo da allestire). E’ necessario allegare la documentazione indicata nel modulo di richiesta pubblicato sul sito.

Per le manifestazioni temporanee, ripetute nel tempo, per le quali si utilizzano le medesime strutture impiegate in precedenza, già oggetto di valutazione da parte della C.C.V.L.P.S., la licenza di agibilità ha validità 2 anni.

In caso di capienza superiore ai 100 posti è necessario richiedere al Comando VVF il C.P.I..

La richiesta deve essere presentata dal soggetto che esercita l’attività (proprietario, locatario o gestore del locale). In caso di società, associazione o ente, la richiesta deve essere presentata dal legale rappresentante.

 

PER INFORMAZIONI
Comando di Polizia Municipale – Viale Oroboni, 8 - Rovigo
Ufficio Polizia Amministrativa – orario di apertura al pubblico dal Lunedì al Venerdì 8.30/10.30
Tel. 0425/204613 oppure 0425/204609

Data aggiornamento scheda

27/07/2016
Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206354
P.Iva / C.F. : 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi