logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
             

Ufficio Relazioni con il Pubblico

Dove rivolgersi

Ufficio Relazioni con il Pubblico e Qualità
Indirizzo  Piazza Vittorio Emanuele II, 1
Telefono  0425/206202 - 206222-206232
Dirigente  Alfonso Cavaliere
Fax  0425/206330
Assessore: Massimo Bergamin  sindaco@comune.rovigo.it
PEC: urp.comune.rovigo@pecveneto.it (N.B. per inviare PEC rivolte genericamente al Comune di Rovigo - Amministrazione comunale si prega di inviare il messaggio al seguente indirizzo PEC: comunerovigo@legalmail.it)  comunerovigo@legalmail.it

Informazioni

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico rappresenta un punto d'incontro fra istituzione e cittadino-utente. E' il luogo dove quotidianamente i cittadini dialogano con l'amministrazione comunale chiedendo ed ottenendo risposte, visionando gli atti, informandosi sullo stato dei procedimenti, imparando a conoscere i servizi offerti dalla propria Amministrazione e più in generale informandosi sulle diverse opportunità che la città offre. Attraverso l'U.R.P., il Comune ascolta e recepisce le esigenze dell'utenza, garantisce il diritto di accesso e la partecipazione dei cittadini ai procedimenti L'U.R.P. è nato per favorire e semplificare i rapporti tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione ed informa i cittadini realizzando i contenuti del sito internet comunale www.comune.rovigo.it

Attività del servizio

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico è stato costituito nella primavera del 1997, sulla base del modello previsto dalla normativa allora vigente (Legge 29/93 e Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11.10.1994). Con la Legge n. 150 (Legge sulla comunicazione pubblica), approvata il 7 giugno 2000, il nuovo URP si sta gradualmente trasformando in un sistema di comunicazione rivolto ai cittadini ed all'interno dell'organizzazione comunale. Esso infatti ha il compito di organizzare, coordinare e gestire servizi storicamente istituzionali (informazioni, accesso) e di attivare nuove funzioni (ascolto, verifica della qualità, coordinamento sistemi telematici, agevolazione delle informazioni tra sé ed il resto della struttura nonché tra gli URP delle varie Amministrazioni). L'attività di comunicazione si rivolge da un lato verso l'esterno (cittadini, imprese e associazioni) e dall'altro verso l'interno della struttura favorendo la circolazione e la condivisione delle informazioni tra tutti i reparti dell'Amministrazione.

 

L'URP, nell'ambito del "Progetto Qualità", coordina le indagini sul livello di soddisfazione degli utenti, che vengono effettuate una volta all'anno presso 26 Servizi comunali e fornisce informazioni sulle singole Carte dei Servizi e sulla Carta generale.

I cittadini possono rivolgersi all'URP per:

- chiedere informazioni sugli uffici e servizi comunali e sull'attività dell'Amministrazione

- presentare suggerimenti, segnalazioni e reclami

- consultare atti e documenti amministrativi o richiederne copia

Diritti dei cittadini, Trasparenza, Modulistica

 

 

Autocertificazione (Guida completa e moduli)

 

----------------------------------

 

ACCESSO CIVICO, ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO E ACCESSO DOCUMENTALE


L'accesso civico è il diritto di chiunque di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni e oggetto di pubblicazione obbligatoria, nonché di accedere a dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti previsti dall’articolo 5-bis d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e successive modifiche con l’obiettivo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico.
 

L’accesso civico è di due tipologie:

ACCESSOCIVICO

Accesso Civico per documenti, informazioni, e dati oggetto di pubblicazione obbligatoria: nel diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni hanno omesso di pubblicare, pur avendone l’obbligo. ISTANZA DI ACCESSO CIVICO

 

Accesso Generalizzato per dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria: il diritto di chiunque di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico. ISTANZA DI ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

L’esercizio del diritto di accesso civico non è sottoposto ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente e non richiede motivazione. L’esercizio del diritto è gratuito salvo il rimborso dei costi sostenuti dall’Amministrazione per la riproduzione dei documenti su supporti materiali. L’istanza deve indicare i dati, le informazioni e i documenti richiesti.

---------------------------------

 

Il tradizionale accesso agli atti rimane inoltre in vigore, con la denominazione di ACCESSO DOCUMENTALE. 

 

ACCESSO DOCUMENTALE, previsto dall'art.22 della Legge n.241/1990, permette a chiunque di richiedere documenti, dati e informazioni detenuti da una Pubblica Amministrazione riguardanti attività di pubblico interesse, purché il soggetto che lo richiede abbia un interesse diretto, concreto e attuale rispetto al documento stesso. La richiesta va presentata al Comune di Rovigo, che detiene il documento, e deve essere regolarmente motivata.
L'Ente decide entro 30 giorni (fatti salvi eventuali ricorsi), trascorsi i quali la richiesta si intende respinta. ISTANZA DI ACCESSO DOCUMENTALE

 

Potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento
Titolare del potere sostitutivo (di cui all'articolo 2, comma 9-bis della legge 7 agosto 1990, n.241), attivabile nei casi di ritardo o mancata risposta:
Maria Cristina Cavallari (Segretario Generale) individuata con delibera di G.C. n. 98/2015 ad oggetto "Individuazione del soggetto con potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento, D.L. n. 5/2012 conv. in legge n. 35 del 4 aprile 2012".
Il modulo di richiesta di intervento sostitutivo  va inviato all'amministrazione esclusivamente tramite PEC all'indirizzo comunerovigo@legalmail.it
MODULO DI RICHIESTA

 

------------------------------------

 

Modulo di segnalazione o reclamo

 

 

Denuncia sinistro - richiesta risarcimento danni al Comune

Il cittadino che intende chiedere il risarcimento dei danni a seguito di un evento per il quale presuppone una responsabilità del Comune di Rovigo, deve presentare una richiesta di risarcimento utilizzando l’apposito modulo da compilare debitamente in ogni sezione e da integrare con gli allegati richiesti, consegnandolo compilato e coni relativi allegati, al Comune di Rovigo, con le seguenti modalità:

A) per posta al seguente indirizzo:

COMUNE DI ROVIGO
Ufficio Assicurazioni
P.zza Vittorio Emanuele II,1
45100 ROVIGO

B) consegna a mano al seguente indirizzo:

COMUNE DI ROVIGO
Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)
P.zza Vittorio Emanuele II,1
45100 ROVIGO


La richiesta verrà inoltrata alla compagnia assicuratrice che, sulla base degli obblighi contrattuali assunti, valuterà la sussistenza dei presupposti e provvederà all’eventuale pagamento o diniego.

Si precisa che l’Ente assicurato non può interferire sulle valutazioni della compagnia assicuratrice, né decidere di versare alcuna somma a qualunque titolo direttamente al danneggiato (rimborso spese, risarcimento danni, ecc.)

Ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali, il Comune di Rovigo, in qualità di Titolare del trattamento (“Titolare”), è tenuto a fornirLe la seguente informativa sul trattamento dei Suoi dati personali.

Denuncia di sinistro - Scarica la guida completa

Normativa sulla comunicazione e sui processi di innovazione della p.a.

Siti tematici

Indice Pubbliche Amministrazioni Indice Pubbliche Amministrazioni
Competenze Digitali Competenze Digitali
Repertorio Nazionale dei dati Territoriali Repertorio Nazionale dei dati Territoriali
Dati.gov.it Dati.gov.it
Soldi Pubblici Soldi Pubblici
Linee Guida Design Pa Linee Guida Design PA
Linee Guida per il design dei servizi Playbook design servizi
#ItaliaSicura #ItaliaSicura

 

Legge n. 150 del 7 giugno 2000
Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni. Le disposizioni della presente legge, in attuazione dei princìpi che regolano la trasparenza e l'efficacia dell'azione amministrativa, disciplinano le attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni. 
 
Direttiva sulle attività di comunicazione delle pubbliche amministrazioni (7 febbraio 2002)
Con questa direttiva il Dipartimento della Funzione Pubblica, in linea con la volontà del Governo di attuare un radicale processo di cambiamento della pubblica amministrazione, fornisce alle amministrazioni pubbliche, gli indirizzi di coordinamento, organizzazione e monitoraggio delle strutture, degli strumenti e delle attività previste dalla normativa in materia di informazione e comunicazione pubblica (legge n. 150 del 7 giugno 2000). 
 
Direttiva del Ministro per la Funzione Pubblica in materia di semplificazione del linguaggio amministrativo - 24 ottobre 2005
 
PAQ – Pubblica Amministrazione di Qualità è il marchio del Dipartimento della Funzione Pubblica che, nell’ambito degli indirizzi internazionali ed europei e in linea con la recente riforma della pubblica amministrazione,  promuove un insieme di iniziative per sostenere le amministrazioni impegnate a migliorare la propria performance e la qualità dei servizi pubblici.
 
La riforma della PA
 
Codice dell'Amministrazione Digitale
 
Amministrazione trasparente

Il codice del consumo

 

Il Decreto legislativo n. 206/2005, meglio noto come Codice del Consumo, è una sorta di prontuario dedicato a tutti i processi di natura negoziale e/o contrattuale in cui siano coinvolti i consumatori, sia come singoli che in forma associata, o intesi come categoria sociale.

 

Il codice rappresenta uno sforzo per allineare la nostra normativa a quella comunitaria, oltre che mettere finalmente ordine tra la selva di leggi, decreti e regolamenti che sino ad ora regolavano quest'ampia materia, semplificandoli e creando un unico testo organico contenuto, appunto, nel Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n. 206, uscito come Supplemento Ordinario n.162 alla Gazzetta Ufficiale del 8 ottobre 2005.

Privacy

 

Comune di Rovigo - Informativa sul trattamento dei dati personali per l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)

 

1. Premessa
Ai sensi dell´ art.13 del d.lgs. n.196/2003 - "Codice in materia di protezione dei dati personali" (di seguito denominato “Codice”), il Comune di Rovigo, in qualità di “Titolare” del trattamento, è tenuto a fornirle informazioni in merito all’utilizzo dei suoi dati personali. Il trattamento dei suoi dati per lo svolgimento di funzioni istituzionali da parte del Comune di Rovigo, in quanto soggetto pubblico non economico, non necessita del suo consenso.

2. Fonte dei dati personali
La raccolta dei suoi dati personali viene effettuata registrando i dati da lei stesso forniti, in qualità di interessato, al momento del contatto iniziale o di successive comunicazioni.

3. Finalità del trattamento
I dati personali sono trattati per le seguenti finalità: a) comunicazione o invio di materiali informativi relativi agli argomenti in merito ai quali lei abbia espresso interesse; b) realizzazione di indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti, volte a migliorare la qualità dei servizi.

4. Modalità di trattamento dei dati
In relazione alle finalità descritte, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra evidenziate e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi.

5. Facoltatività del conferimento dei dati
Il conferimento dei dati è facoltativo, ma in mancanza non sarà possibile inviarle comunicazioni e materiali informativi relativi agli argomenti su cui ha espresso interesse o effettuare indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti.

6. Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati (o che possono venirne a conoscenza in qualità di Responsabili o Incaricati)
I suoi dati personali potranno essere conosciuti esclusivamente dagli operatori del Comune di Rovigo, individuati quali Incaricati del trattamento. Esclusivamente per le finalità previste al paragrafo 3 (Finalità del trattamento), possono venire a conoscenza dei dati personali società terze fornitrici di servizi per il Comune di Rovigo, previa designazione in qualità di Responsabili del trattamento e garantendo il medesimo livello di protezione.

7. Diritti dell´Interessato
La informiamo, infine, che la normativa in materia di protezione dei dati personali conferisce agli Interessati la possibilità di esercitare specifici diritti, in base a quanto indicato all’art. 7 del “Codice” che qui si riporta: - L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. - L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:

a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’art. 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. -

L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. -

L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

8. Titolare e Responsabili del trattamento
Il Titolare del trattamento dei dati personali di cui alla presente Informativa è il Comune di Rovigo con sede in Rovigo, Piazza Vittorio Emanuele n. 1 . Il Comune di Rovigo ha designato quali Responsabili del trattamento dei dati, i dirigenti di ogni settore come elencato nella apposita sezione del sito web.
Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro si invita a presentare le richieste, di cui al precedente paragrafo, al Comune di Rovigo, Ufficio per le relazioni con il pubblico (Urp), per iscritto o recandosi direttamente presso lo sportello Urp. L’Urp è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e il martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle 17,30; si trova in Piazza Vittorio Emanuele, 1 45100 Rovigo (Italia); telefono 0425-206202, 206232, 206222, fax 0425-206330, e-mail: urp@comune.rovigo.it. Le richieste di cui all’art.7 del Codice, comma 1 e comma 2, possono essere formulate anche oralmente o tramite posta elettronica.

Data aggiornamento scheda

08/09/2017
Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206330
P.Iva / C.F. 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi