logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto.

News

Errore caricamento immagine.

La Caritas propone una lettura animata con la compagnia “Las Nonnitas”


Venerdì 13 dicembre ore 16.30 – Salone d'Onore di palazzo Nodari

COMUNE DI ROVIGO
Ufficio Stampa: Paola Gasperotto
Tel 0425/206102
e-mail: ufficiostampa@comune.rovigo.it




Venerdì 13 dicembre ore 16.30 – Salone d'Onore di palazzo Nodari
La Caritas propone una lettura animata con la compagnia “Las Nonnitas”


Venerdì 13 dicembre alle 16.30 il Comune di Rovigo aprirà le sue porte ai bambini della città. Il Salone d’Onore si trasformerà in un accogliente salotto dove i cittadini più piccoli potranno accomodarsi per ascoltare una favola di Natale animata dalla compagnia teatrale “Las Nonnitas”, nata all’interno della scuola di alfabetizzazione per donne “Vivere in Italia” della Caritas diocesana di Adria-Rovigo.
La disponibilità dell’amministrazione comunale ad ospitare la lettura animata nasce dal desiderio condiviso con Caritas di lavorare per la costruzione di una città attenta a tutta la comunità. I bambini sono i futuri cittadini è quindi significativo aprire loro uno spazio così rappresentativo e leggere, proprio dove nascono le scelte di chi amministra la città, una storia che con il linguaggio accessibile delle favole, parla di un Natale che appartiene a ognuno di noi. La cura della comunità è una responsabilità condivisa ed è quindi importante raccontare ai bambini quanto con creatività e fantasia si possa crescere nella capacità di ascoltare e dare voce a tutti.

Bentivì, l’uccellino protagonista della favola che verrà letta, com espiegano gli organizzatori, è un personaggio nato due anni fa da un laboratorio narrativo realizzato con le studentesse di “Vivere in Italia”. Bentivì, che si è fatto conoscere anche a Rovigoracconta, è diventato l’ambasciatore di “Vivere in Italia”, attraverso il quale la scuola si mette in dialogo con la città. Bentivì racchiude tutto lo spirito di “Vivere in Italia”, che , oltre ad essere una scuola di prima alfabetizzazione per donne straniere, è un’occasione di dialogo e di sperimentazione culturale, uno spazio aperto e permeabile nel quale alunne e insegnanti collaborano per sentirsi parte attiva di una comunità cittadina capace di guardare lontano.

“Abbiamo voluto presentare nel Salone d’onore del Municipio la rappresentazione di questa fiaba creata dalle donne che frequentano il corso di Italiano, con il progetto di Caritas – ha detto l'assessore al Welfare Mirella Zambello -,  perché diventa un momento significativo per tutta la città il richiamo ad un’azione di inclusione sociale realizzato attraverso la scuola che Caritas porta avanti con le donne straniere del nostro Comune.
L’amministrazione comunale ha patrocinato questa iniziativa e ha messo a disposizione uno spazio di palazzo Nodari,   perchè diventi uno degli interventi che favoriscono l’incontro delle culture, uno spazio per conoscere le diversità  e per valorizzarle. L’esperienza delle donne nella scuola diventa anche un’opportunità per esprimersi, attraverso il corso di scrittura creativa, con una storia che porta in se’ valori universali, di rispetto umano e di solidarietà. Questa è un’occasione per tutta la città per ricordarsi degli importanti valori che ci uniscono, che creano coesione sociale e senso di comunità, quali il rispetto per tutte le persone e l’importanza di condividere regole di civile convivenza”.


 



Rovigo, 10/12/2019
Comunicato n. 727/19


Data ultimo aggiornamento: 16/12/2019
Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206354
P.Iva / C.F. : 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi