logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto.


Contenuto

Concertistica

Stagione 2018-2019


“IL JAZZ IN... COMUNE 2019”
Omaggio a Miles Davis: 1959–1969, il decennio rivoluzionario

SABATO 16 MARZO 2019 ore 21
RIDOTTO DEL TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
“Miles espressionista: una nuova rivoluzione, la svolta elettrica”
STEFANO PAOLINI & PIER MINGOTTI QUINTET
Antonio Macchia (tromba), Thomas Lasca (chitarra), Gabriele Carbone (tastiere),
Pier Mingotti (basso elettrico), Stefano Paolini (batteria, elettronica)

Biglietto unico: intero €10, ridotto € 6; tel. 0425.25614

Dopo l’apertura del 28 febbraio con il quintetto guidato da Fabio Petretti, il ciclo concertistico dedicato a Miles Davis proposto dal Dipartimento Jazz del Conservatorio Venezze all’interno del cartellone di “Il Jazz in… Comune 2019”, proseguirà sabato 16 marzo con il concerto di un gruppo guidato da altri due docenti del Conservatorio, il batterista Stefano Paolini ed il bassista Pier Mingotti. La serata è dedicata al Miles elettrico, che parte dalla svolta epocale effettuata nel 1969 con gli album “In a Silent Way” e “Bitches Brew”, e prosegue sino al 1991, anno della sua scomparsa. Si ascolteranno sia brani tratti da quei due storici dischi che brani più recenti, legati all’ultimo periodo, che ha visto il suo ritorno sulla scena jazzistica nel 1982, dopo un silenzio durato quasi sette anni. Va ricordata al proposito la proficua collaborazione con Marcus Miller, bassista e produttore, artefice del celebre “Tutu” (1986), che fruttò a Davis un Grammy nel 1987. Paolini e Mingotti saranno accompagnati nell’occasione da Antonio Macchia, tromba, Gabriele Carbone, tastiere, e Thomas Lasca, chitarra elettrica.
Sono in qualche modo simili i percorsi artistici dei due docenti del Dipartimento Jazz del Venezze che guidano il quintetto.
Entrambi provenienti da regolari studi classici, con diplomi conseguiti in strumenti diversi da quelli attuali, ovvero il clarinetto (Paolini) e l’oboe (Mingotti), prima di decidere di passare al jazz.

stefano paolini  Stefano Paolini, romagnolo, classe 1970, sin dalla fine degli anni ’90 si è distinto per le sue qualità nel panorama jazzistico italiano, collezionando collaborazioni prestigiose con musicisti del calibro di Massimo Morgnti, Ray Mantilla, Dee Dee Bridgewater, ed entrando quindi a far parte dei gruppi di Marco Tamburini (prima nel quintetto con Roberto Rossi, Marcello Tonolo e Paolo Ghetti, poi nei Three Lower Colours con Stefano Onorati). Attivo anche in ambito non jazzistico, ha suonato fra gli altri con Lucio Dalla e Grazia Di Michele. E’ titolare della cattedra di batteria al Conservatorio F.Venezze.

 

 
Pier Mingotti Pier Mingotti, bolognese, classe 1964, ha alternato collaborazioni con jazzisti come Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Gegè Telesforo, Eumir Deodato e Mike Stern, a frequenti e fruttuose frequentazioni con il pop di qualità, trovandosi ad accompagnare, fra gli altri, Brian Auger, Mario Biondi, Eugenio Finardi e Paolo Conte. Dal 2001 è il bassista ufficiale di Francesco Guccini. E’ titolare della cattedra di basso elettrico al Conservatorio di Rovigo.


 

 

 

Prossimo appuntamento:
Venerdì 29 marzo, ore 21:00 (inizialmente previsto per il 13/2/19)
“Miles cubista: il caos controllato del quintetto anni ‘60”
STEFANO ONORATI & FULVIO SIGURTA’ DUO
Fulvio Sigurtà (tromba, flicorno), Stefano Onorati (pianoforte, tastiere)

__________________________

 

 Rossini-Mirabella

ROSSINI-MIRABELLA

 

PROGRAMMA STAGIONE CONCERTISTICA

_________________________________________________________________________________

ARCHIVIO EVENTI

mileskindofblue

Sabato 9 marzo ore 18 - Ridotto del Teatro Sociale
MILES DAVIS, the prince of darkness:
Storie e musica di un mito del '900

Conferenza a cura di Enrico Merlin
Ingresso libero 

leggi il comunicato stampa

_____________________________________________________

jazzincomunebanner

 ________________________________________________________________________________

Rinviato il concerto del 3 marzo 2019 al Ridotto del Teatro Sociale

Karen Edwards ha annullato la tournée italiana per malattia
Il concerto in programma domenica 3 marzo alle 18 al Ridotto del Teatro Sociale, con Karen Edwards,
è stato rinviato a data da destinarsi, causa malattia della cantante. Chi ha acquistato il biglietto può
conservarlo per la data di recupero o può  recarsi in biglietteria per il rimborso. Per informazioni: 0425 25614
Si ricorda inoltre che il recupero del concerto jazz di Stefano Onorati e Fulvio Sigurtà si terrà
sempre al Ridotto il 29 marzo 2019 alle ore 21.

karen2

________________________________________________________________________________________________

 

CONCERTO17FEBBRAIODEANDRE 

Sabato 12 gennaio 2019 ore 21.00
Ridotto del Teatro Sociale

THE FRANKS TRIO
Ilaria sings Amy
con
Ilaria Mandruzzato, voce
Giulia Facco, pianoforte
Riccardo di Vinci, contrabbasso

 

ilaria sings amy

 

Evento della rassegna
"IL JAZZ IN... COMUNE!"
del Teatro Sociale di Rovigo, in collaborazione con Conservatorio Statale di Musica "F. Venezze" e Rovigo Jazz Club

Un progetto tributo alla "british jazz superstar" Amy Winehouse, la più importante, talentuosa e trasgressiva cantante contemporanea, ultima icona pop, innamorata delle sonorità sporche stile anni ’60 contaminate dal jazz, soul e R’n’B. Un repertorio che celebra i brani che hanno reso popolare la tormentata regina del soul bianco, a partire dal disco d'esordio "Frank", al quale la band s'ispira per nome ed atmosfere evocative. Arrangiamenti unplugged ed intimisti di alcuni capolavori della cantautrice londinese, tra cui "Rehab", "You know I'm no good" e la commovente "Love is a losing game", considerata una delle più belle canzoni d'amore mai scritte.

 

biglietti singoli - posto unico
intero: € 10,00
ridotto (abbonati teatro sociale stagioni 2018/2019): € 6,00

Teatro Sociale di Rovigo - Piazza Garibaldi, 14 - Rovigo
Uffici tel. 0425 27853 / 21734 - Fax 0425 29212
e-mail: teatrosociale@comune.rovigo.it

Botteghino tel. 0425 25614 - Fax 0425 423164
e-mail: teatrosociale.botteghino@comune.rovigo.it
orari di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30

con il contributo di
CENTRO COMMERCIALE LA FATTORIA
ASM SET

____________________

 

concertocapodanno2018-19

 

____________________

 

Domenica 9 dicembre 2018 ore 18.00
Ridotto del Teatro Sociale
Piazza Garibaldi n. 14, Rovigo

"Dedicated to you Carmen McRae"
CAMILLA FERRARI & TIPTOE TRIO
con:
Camilla Ferrari voce
Federico Rubin pianoforte
Nicola Govoni contrabbasso
Fausto Negrelli batteria

camillaferrari

 

Evento della rassegna
"IL JAZZ IN... COMUNE!"
del Teatro Sociale di Rovigo, in collaborazione con Conservatorio Statale di Musica "F. Venezze" e Rovigo Jazz Club

“TipToe” è il titolo del primo brano inciso da Carmen McRae; significa “in punta di piedi”. Ed è così che il quartetto ha voluto affrontare sin dall’inizio alcuni dei lavori lasciati da Carmen, con un profondo rispetto per la ritmica, sempre equilibrata e precisa, l’eleganza degli arrangiamenti e del cantato. Attraverso musica e brevi racconti, lo spettacolo ripercorre in modo filologico il cammino musicale dell’artista, dai primi brani swing di un’era lontana, fino agli anni ottanta e novanta in cui Carmen, forte anche di una importante metamorfosi vocale data dall’avanzare degli anni, interpreta e rivisita brani più complessi della tradizione bebop. Carmen McRae (1920-1994) è stata una cantante e pianista, tra le più grandi interpreti del secolo scorso, immersa, durante la formazione, nell’aria frizzante di quell’era intensa del jazz che ha conosciuto la sua più grande evoluzione.

biglietti singoli - posto unico
intero: € 10,00
ridotto (abbonati teatro sociale stagioni 2018/2019): € 6,00

Teatro Sociale di Rovigo - Piazza Garibaldi, 14 - Rovigo
Uffici tel. 0425 27853 / 21734 - Fax 0425 29212
e-mail: teatrosociale@comune.rovigo.it

Botteghino tel. 0425 25614 - Fax 0425 423164
e-mail: teatrosociale.botteghino@comune.rovigo.it
orari di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30

con il contributo di
CENTRO COMMERCIALE LA FATTORIA
ASM SET

 

 

concertistica2018coridinatale 

 

___________________________

 

concertoBireliAlmaswing

 

 

 

 

Data aggiornamento scheda

11/03/2019

Eventi speciali

 

ukulele

Carissimi si riparte!!!!

giovedì 14 febbraio 2019 ore 18
RIDOTTO DEL TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
Prima lezione di ukulele

Laboratorio musicale di UKULELE

Modalità:

La partecipazione al laboratorio è libera;
non è richiesta una competenza musicale.
Le lezioni si svolgono in gruppo, senza limiti di partecipazione.
L'attività del Laboratorio consiste nella presentazione di lezioni teorico – pratiche
dello studio dell'ukulele della durata di n. 1 ora circa ciascuna.
Il laboratorio offre elementi di tecnica strumentale e alcuni concetti musicali
di base  per permettere a chiunque un facile approccio con lo strumento.

CORSO BASE: GRATUITO
STRUMENTO: ALLE PRIME DUE LEZIONI VERRANNO FORNITI UKULELE PER PROVARE

Argomenti del laboratorio
    L'ukulele: Cenni storici, costruzione, tipologie;
    Accordatura e studio delle corde;
    Elementi di analisi armonica;
    Strumming (ritmica di accompagnamento), cenni sull'arpeggio;
    Formazione degli accordi maggiori e minori;
    Accordi base in prima posizione;
    Studio dei principali stili musicali e relative forme ritmiche: Reggae, Folk, Country e Swing;
    Pratica di un repertorio Blues, Pop e Jazz

vi aspettiamo numerosi!!!
ALOA

______________________________

 

 PROGRAMMA EVENTI SPECIALI STAGIONE 2018/19

 

____________________________

ARCHIVIO

 

SPETTACOLI PER FAMIGLIE
prezzi: intero 6 euro
ticket family 20 euro (4 partecipanti di cui 2 under 15) 

 

spettacoliperfamiglie1

 

spettacoliperfamiglie2

 

 

 

deandre17febbraio2019

 

 vedovalocandina2

La vedova allegra

Galleria foto

scenavedova    vedova4
vedova16    niegus
vedova2    balletto

locandinavedovaallegra

 


 

artistigiovanitalentuosi 

ART - Programma dello spettacolo di sabato 1° dicembre 2018 ore 21.00

 


dal 13 al 16 settembre 2018 torna a Rovigo il Festival Opera Prima

Dal 13 al 16 settembre, quattro giornate di festa dedicate alla sperimentazione e ai nuovi linguaggi teatrali

Dopo nove anni di assenza, torna a Rovigo il Festival Opera Prima, un evento che era stato capace di posizionare Rovigo al centro del dibattito sulla sperimentazione dei linguaggi scenici.

Il festival, storicamente organizzato e diretto dal Teatro del Lemming, viene rilanciato quest’anno dall’Associazione Festival Opera Prima ets, grazie alla collaborazione con il Teatro del Lemming e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e del MiBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il patrocinio della Provincia di Rovigo.

La nuova edizione del festival, Opera Prima XIV, sarà realizzata a Rovigo dal 13 al 16 settembre e invaderà teatri, spazi urbani e luoghi storici della città con i lavori di alcuni dei gruppi più originali del panorama regionale, nazionale ed europeo che sperimentano nel campo delle performing arts.

Comunicato stampa: Torna il Festival "Opera Prima" a Rovigo

 

TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
domenica 11 marzo 2018 ore 16
LO SPETTACOLO PER FAMIGLIE
IL TRIBUNALE DEGLI ANIMALI

euro 6 biglietto unico
euro 20 pacchetto family (due adulti + due ragazzi under 15)


tribunaledeglianimali

 

 

TEATRO SOCIALE DI ROVIGO IN COLLABORAZIONE CON TEATRO DEL LEMMING

al TEATRO SOCIALE
venerdì 23 febbraio 2018 ore 21.00

INFERNO Parte I di NEKYIA – viaggio per mare di notte
con Fiorella Tommasini, Chiara Elisa Rossini, Diana Ferrantini, Alessio Papa, Katia Raguso
drammaturgia musiche e regia Massimo Munaro
a Roberto Domeneghetti

biglietti
platea, gradinata e posto palco euro 15
loggia e loggione euro 10

Questo lavoro costituisce la prima parte di NEKYIA, che in greco significa viaggio per mare di notte o discesa agli inferi. Il ciclo suggerisce la possibilità di un ripensamento radicale dei tre regni che la nostra cultura occidentale designa come i regni dell’oltre-mondo: Inferno – Purgatorio – Paradiso rappresentano anche oggi, infatti, innanzi tutto un patrimonio comune e insostituibile del nostro universo simbolico. Il ciclo prevede il coinvolgimento diretto, drammaturgico e sensoriale di un gruppo limitato a 17 spettatori a replica. La prima parte di questo ciclo, INFERNO, può essere considerata anche come un’opera autonoma ed è per questo che al TEATRO SOCIALE DI ROVIGO viene proposta da sola e senza limitazione di spettatori. Da un punto di vista drammaturgico il lavoro su INFERNO deve intendersi come una libera e personale scrittura scenica che interroga attori e spettatori a partire dal loro stesso statuto e, persino, nella loro comune e inquieta condizione di cittadinanza. Se da un punto di vista psichico l’Inferno, come è per il teatro, suggerisce uno sprofondamento dell’anima nel regno dei morti, del sogno e dell’inconscio - cioè in un luogo senza tempo - da un punto di vista etico esso ci riporta, invece, a domande basilari sul nostro tempo, sul regno del presente.A questo presente gli spettatori, qui, sono lasciati nella loro condizione quotidiana di muta impotenza.

Ma, d’altra parte, se, come cerchiamo di testimoniare con Inferno, la nostra società è davvero diventata una “società dello spettacolo”, invadendo qualunque espressione sociale, il compito del Teatro, a noi pare, è diventato quello di affermare per sé uno statuto non spettacolare, poiché questa è l’unica via onorevole, forse l’ultima possibile, per giustificare la propria esistenza. Riportare così il teatro ad una dimensione rituale, da cui pure esso sgorga originariamente, significa affermare oggi la sua funzione e la sua necessità. Da questo punto di vista il teatro – da tempo – dovrebbe essere considerato non più luogo della finzione – che lasciamo volentieri all’infera spettacolarità diffusa – ma come luogo della rivelazione (Theatron, appunto), dovrebbe essere cioè in grado di costituirsi come regno dell’Anti-finzione. In altre parole: o il Teatro è in grado di proporsi come momento di Verità per una comunità di attori e spettatori considerati nella loro singolarità personale – perché, come ha scritto Gabriel Marcel, “non vi è autentica profondità che quando può realmente effettuarsi una comunicazione umana e una tale comunicazione non può darsi in mezzo alla massa” – o il teatro non ha più alcuna ragione di esistere.

Il lavoro su INFERNO rappresenta la messa in gioco di questa questione, oggi, ineludibile. Il lavoro si costituisce come riflesso della nostra infera condizione quotidiana. E, come uno specchio crudele, questo riflesso si propone di provocare nello spettatore uno shock rivelatore e salutare.Per gli spettatori si tratta così, nell’attraversamento completo di NEKYIA, di rimettere concretamente in gioco il proprio ruolo e la propria funzione: dalla solitaria passività iniziale (Inferno), alla trasformazione (Purgatorio) in attori di un gioco collettivo (Paradiso).  La scommessa per noi oggi è infatti quella di ripensare il Teatro come luogo di un rito collettivo.

 


TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
giovedì 8 febbraio 2018
Festa di Carnevale
VESTITI D'OPERA - GALA DI BENEFICENZA

“Un evento meraviglioso”. E' quanto ha affermato l'assessore alla Cultura Alessandra Sguotti, presentando il primo Gran Gala di Carnevale, in programma l'8 febbraio 2018 al Teatro Sociale. L'iniziativa, dal titolo “Vestiti d'opera”, promossa dall'assessorato alla Cultura in collaborazione con la Fondazione Rovigo Cultura,  si divide in due momenti, uno con inizio alle 19.30 prevede aperitivo di benvenuto e cena al Ridotto, con musica dal vivo della Tiger Dixie Band; il secondo alle 22 con dj set per una grande festa in platea del Teatro e alle 22.30 sfilata di maschere con premiazione del costume più bello e originale. Chicca di questa festa è che per una sera tutti potranno trasformarsi nei grandi personaggi dell'opera, infatti sarà possibile affittare i costumi usati in scena. Per i dettagli clicca qui

 

 

 locandina Concerto di Capodanno 2018

 

 

21 dicembre – Teatro Sociale – ore 21: "Christmas carol"
gli auguri di Natale con i cori della città

Grande serata con il concerto di Natale al Teatro Sociale il 21 dicembre alle 21. L'assessorato alla Cultura informa che l'ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria. Dal 29 novembre è possibile prenotare. I posti prenotati saranno garantiti fino ad un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Si raccomanda pertanto la puntualità e si invita a comunicare eventuali disdette almeno 48 ore prima dell'evento.

I cori che parteciperanno sono:

Coro "Monte Pasubio RovigoBanca credito cooperativo" direttore Pierangelo Tempesta
Coro Polifonico "Melos" direttore Roberto Spremulli
Coro di voci bianche "Leopold Mozart" direttore Francesco Toso con l'ensemble strumentale dell'Accademia Venezze diretta da Marco Pollice
Coro Polifonico "Città di Rovigo" direttore Vittorio Zanon
Coro "Venezze Consort" direttore Giorgio Mazzucato
Coro Giovanile del Liceo Celio-Roccati direttore Chiara Milani

Il concerto è realizzato in collaborazione con Asac (Associazione per lo Sviluppo delle Attività Corali del Veneto).
“E' uno degli eventi – ha detto il sindaco Massimo Bergamin -, organizzati all'interno della Stagione Teatrale. Una bella iniziativa per potersi scambiare gli auguri natalizi, in musica e in un luogo prestigioso quale è il nostro Teatro.”

 

__________________________________________________

 

W MOMIX FOREVER è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d’esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue più suggestive e significative coreografie che Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, intende sottolineare questo fondamentale traguardo. Alla carrellata di splendide coreografie si sono unite nuove creazioni ed il recupero di capolavori che hanno segnato la storia della compagnia : dagli storici MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, fino al più recente Bothanica e l'ultimo grande successo Alchemy.
I festeggiamenti sono iniziati nella stessa data e nello stesso teatro del debutto mondiale nel 1980: il 10 giugno 2015 al Barclays Teatro Nazionale di Milano.
In quella serata memorabile di oltre 35 anni fa – la prima assoluta della compagnia - il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e l’originalità di ciò che vedeva nascere in scena, proprietà che Momix ha poi sviluppato nel corso di tutta la sua lunga storia facendone il suo marchio distintivo.

Quella data ha rappresentato l'inizio di un percorso artistico dai risvolti strabilianti!

W Momix Forever è una festa fra Momix ed il suo pubblico che si ripete anche quest’anno, un binomio perfetto che da
sempre si diverte, si emoziona, si prende anche un po’ in giro e continua ad incantarsi da ormai due generazioni!

I più grandi ricorderanno … i più piccoli scopriranno!

LIFE IS SHORT, ART IS LONG, MOMIX is FOREVER

 

 

Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206354
P.Iva / C.F. 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi