logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
Contenuto

Teatro Sociale di Rovigo

 

Sindaco

Massimo Bergamin

Assessore

Alessandra Sguotti

Dirigente Settore Cultura

Alfonso Cavaliere

 Direttore Artistico

Claudio Sartorato

 ---------------------------------------------------------------

 

BOTTEGHINO
TEATRO SOCIALE DI ROVIGO - P.zza Garibaldi, 14
Tel 0425/25614
Fax 0425/423164
e-mail: teatrosociale.botteghino@comune.rovigo.it

 

Chiusura estiva botteghino Teatro Sociale
L'assessorato alla Cultura informa che il botteghino del Teatro Sociale resterà chiuso dal 26 maggio al 28 settembre 2018

 

Per INFORMAZIONI:

Piazza Garibaldi n. 14 - 45100 Rovigo - Italia
Uffici: Tel. 0425 27853 - 21734 - Fax 0425 29212
Botteghino: Tel. 0425 25614 Fax 0425  423164
Sito web: www.comune.rovigo.it/teatro
E-mail: teatrosociale@comune.rovigo.it

 

VISITE GUIDATE AL TEATRO SOCIALE:
Si possono effettuare visite guidate gratuite al Teatro Sociale di Rovigo dal lunedì al venerdì
concordando modalità e orari con l'ufficio promozione e immagine.
Per prenotazioni: e-mail teatrosociale@comune.rovigo.it o tel. 0425206713

 

E' possibile acquistare online i biglietti per gli spettacoli in programma:

 

Biglietti online

 

 

 

Data aggiornamento scheda

06/09/2018

Eventi speciali

 

dal 13 al 16 settembre 2018 torna a Rovigo il Festival Opera Prima

Dal 13 al 16 settembre, quattro giornate di festa dedicate alla sperimentazione e ai nuovi linguaggi teatrali

Dopo nove anni di assenza, torna a Rovigo il Festival Opera Prima, un evento che era stato capace di posizionare Rovigo al centro del dibattito sulla sperimentazione dei linguaggi scenici.

Il festival, storicamente organizzato e diretto dal Teatro del Lemming, viene rilanciato quest’anno dall’Associazione Festival Opera Prima ets, grazie alla collaborazione con il Teatro del Lemming e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e del MiBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il patrocinio della Provincia di Rovigo.

La nuova edizione del festival, Opera Prima XIV, sarà realizzata a Rovigo dal 13 al 16 settembre e invaderà teatri, spazi urbani e luoghi storici della città con i lavori di alcuni dei gruppi più originali del panorama regionale, nazionale ed europeo che sperimentano nel campo delle performing arts.

Comunicato stampa: Torna il Festival "Opera Prima" a Rovigo

Per maggiori informazioni vai al sito

 

festivaloperaprima

 

 

 

TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
domenica 11 marzo 2018 ore 16
LO SPETTACOLO PER FAMIGLIE
IL TRIBUNALE DEGLI ANIMALI

euro 6 biglietto unico
euro 20 pacchetto family (due adulti + due ragazzi under 15)


tribunaledeglianimali

 

 

 

 

TEATRO SOCIALE DI ROVIGO IN COLLABORAZIONE CON TEATRO DEL LEMMING

al TEATRO SOCIALE
venerdì 23 febbraio 2018 ore 21.00

INFERNO Parte I di NEKYIA – viaggio per mare di notte
con Fiorella Tommasini, Chiara Elisa Rossini, Diana Ferrantini, Alessio Papa, Katia Raguso
drammaturgia musiche e regia Massimo Munaro
a Roberto Domeneghetti

biglietti
platea, gradinata e posto palco euro 15
loggia e loggione euro 10

Questo lavoro costituisce la prima parte di NEKYIA, che in greco significa viaggio per mare di notte o discesa agli inferi. Il ciclo suggerisce la possibilità di un ripensamento radicale dei tre regni che la nostra cultura occidentale designa come i regni dell’oltre-mondo: Inferno – Purgatorio – Paradiso rappresentano anche oggi, infatti, innanzi tutto un patrimonio comune e insostituibile del nostro universo simbolico. Il ciclo prevede il coinvolgimento diretto, drammaturgico e sensoriale di un gruppo limitato a 17 spettatori a replica. La prima parte di questo ciclo, INFERNO, può essere considerata anche come un’opera autonoma ed è per questo che al TEATRO SOCIALE DI ROVIGO viene proposta da sola e senza limitazione di spettatori. Da un punto di vista drammaturgico il lavoro su INFERNO deve intendersi come una libera e personale scrittura scenica che interroga attori e spettatori a partire dal loro stesso statuto e, persino, nella loro comune e inquieta condizione di cittadinanza. Se da un punto di vista psichico l’Inferno, come è per il teatro, suggerisce uno sprofondamento dell’anima nel regno dei morti, del sogno e dell’inconscio - cioè in un luogo senza tempo - da un punto di vista etico esso ci riporta, invece, a domande basilari sul nostro tempo, sul regno del presente.A questo presente gli spettatori, qui, sono lasciati nella loro condizione quotidiana di muta impotenza.

Ma, d’altra parte, se, come cerchiamo di testimoniare con Inferno, la nostra società è davvero diventata una “società dello spettacolo”, invadendo qualunque espressione sociale, il compito del Teatro, a noi pare, è diventato quello di affermare per sé uno statuto non spettacolare, poiché questa è l’unica via onorevole, forse l’ultima possibile, per giustificare la propria esistenza. Riportare così il teatro ad una dimensione rituale, da cui pure esso sgorga originariamente, significa affermare oggi la sua funzione e la sua necessità. Da questo punto di vista il teatro – da tempo – dovrebbe essere considerato non più luogo della finzione – che lasciamo volentieri all’infera spettacolarità diffusa – ma come luogo della rivelazione (Theatron, appunto), dovrebbe essere cioè in grado di costituirsi come regno dell’Anti-finzione. In altre parole: o il Teatro è in grado di proporsi come momento di Verità per una comunità di attori e spettatori considerati nella loro singolarità personale – perché, come ha scritto Gabriel Marcel, “non vi è autentica profondità che quando può realmente effettuarsi una comunicazione umana e una tale comunicazione non può darsi in mezzo alla massa” – o il teatro non ha più alcuna ragione di esistere.

Il lavoro su INFERNO rappresenta la messa in gioco di questa questione, oggi, ineludibile. Il lavoro si costituisce come riflesso della nostra infera condizione quotidiana. E, come uno specchio crudele, questo riflesso si propone di provocare nello spettatore uno shock rivelatore e salutare.Per gli spettatori si tratta così, nell’attraversamento completo di NEKYIA, di rimettere concretamente in gioco il proprio ruolo e la propria funzione: dalla solitaria passività iniziale (Inferno), alla trasformazione (Purgatorio) in attori di un gioco collettivo (Paradiso).  La scommessa per noi oggi è infatti quella di ripensare il Teatro come luogo di un rito collettivo.


InfernoLemming

 

 

 

 

 


TEATRO SOCIALE DI ROVIGO
giovedì 8 febbraio 2018
Festa di Carnevale
VESTITI D'OPERA - GALA DI BENEFICENZA

“Un evento meraviglioso”. E' quanto ha affermato l'assessore alla Cultura Alessandra Sguotti, presentando il primo Gran Gala di Carnevale, in programma l'8 febbraio 2018 al Teatro Sociale. L'iniziativa, dal titolo “Vestiti d'opera”, promossa dall'assessorato alla Cultura in collaborazione con la Fondazione Rovigo Cultura,  si divide in due momenti, uno con inizio alle 19.30 prevede aperitivo di benvenuto e cena al Ridotto, con musica dal vivo della Tiger Dixie Band; il secondo alle 22 con dj set per una grande festa in platea del Teatro e alle 22.30 sfilata di maschere con premiazione del costume più bello e originale. Chicca di questa festa è che per una sera tutti potranno trasformarsi nei grandi personaggi dell'opera, infatti sarà possibile affittare i costumi usati in scena. Per i dettagli clicca qui

gran gala di carnevale 2018

 

 

 

 locandina Concerto di Capodanno 2018

 

 

CHRISTMAS CAROL

 

 

 

 

 

21 dicembre – Teatro Sociale – ore 21: "Christmas carol"
gli auguri di Natale con i cori della città

Grande serata con il concerto di Natale al Teatro Sociale il 21 dicembre alle 21. L'assessorato alla Cultura informa che l'ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria. Dal 29 novembre è possibile prenotare. I posti prenotati saranno garantiti fino ad un quarto d’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Si raccomanda pertanto la puntualità e si invita a comunicare eventuali disdette almeno 48 ore prima dell'evento.

I cori che parteciperanno sono:

Coro "Monte Pasubio RovigoBanca credito cooperativo" direttore Pierangelo Tempesta
Coro Polifonico "Melos" direttore Roberto Spremulli
Coro di voci bianche "Leopold Mozart" direttore Francesco Toso con l'ensemble strumentale dell'Accademia Venezze diretta da Marco Pollice
Coro Polifonico "Città di Rovigo" direttore Vittorio Zanon
Coro "Venezze Consort" direttore Giorgio Mazzucato
Coro Giovanile del Liceo Celio-Roccati direttore Chiara Milani

Il concerto è realizzato in collaborazione con Asac (Associazione per lo Sviluppo delle Attività Corali del Veneto).
“E' uno degli eventi – ha detto il sindaco Massimo Bergamin -, organizzati all'interno della Stagione Teatrale. Una bella iniziativa per potersi scambiare gli auguri natalizi, in musica e in un luogo prestigioso quale è il nostro Teatro.”

 

__________________________________________________

 

MOMIX

W MOMIX FOREVER è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d’esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue più suggestive e significative coreografie che Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, intende sottolineare questo fondamentale traguardo. Alla carrellata di splendide coreografie si sono unite nuove creazioni ed il recupero di capolavori che hanno segnato la storia della compagnia : dagli storici MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, fino al più recente Bothanica e l'ultimo grande successo Alchemy.
I festeggiamenti sono iniziati nella stessa data e nello stesso teatro del debutto mondiale nel 1980: il 10 giugno 2015 al Barclays Teatro Nazionale di Milano.
In quella serata memorabile di oltre 35 anni fa – la prima assoluta della compagnia - il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e l’originalità di ciò che vedeva nascere in scena, proprietà che Momix ha poi sviluppato nel corso di tutta la sua lunga storia facendone il suo marchio distintivo.

Quella data ha rappresentato l'inizio di un percorso artistico dai risvolti strabilianti!

W Momix Forever è una festa fra Momix ed il suo pubblico che si ripete anche quest’anno, un binomio perfetto che da
sempre si diverte, si emoziona, si prende anche un po’ in giro e continua ad incantarsi da ormai due generazioni!

I più grandi ricorderanno … i più piccoli scopriranno!

LIFE IS SHORT, ART IS LONG, MOMIX is FOREVER

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206354
P.Iva / C.F. 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi