logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Rovigo

Provincia di Rovigo - Regione Veneto


Contenuto

Consiglio Comunale dei Ragazzi

 

Il 9 Marzo 2006 si è dato ufficialmente vita al Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR) che, in una seduta ufficiale del Consiglio Comunale degli adulti, si è insediato ed ha nominato il proprio Sindaco dei Ragazzi.

I 40 ragazzi e ragazze delle classi 4 e 5 primaria e delle tre classi secondarie di 1° grado sono approdati in Consiglio grazie al meccanismo delle elezioni libere promosse nelle singole scuole dagli operatori del Servizio alle Persone con la collaborazione dei docenti.

Il C.C.R. si riunisce almeno due volte per anno scolastico e al suo interno è organizzato per Commissioni che deliberano su materie quali: ambiente, storia locale, sport, tempo libero, cultura, istruzione, tematiche sociali e solidarietà, pace e diritti umani.

La costituzione dl C.C.R. è un’azione voluta e regolamentata per Statuto dall’intero Consiglio Comunale che ha voluto sottolineare l’importanza della partecipazione dei giovani e dei ragazzi alla vita pubblica.

L’attività del CCR è quindi finalizzata ad educare alla democrazia e alla partecipazione aprendo un dialogo e un confronto con il mondo degli adulti.

-----------------------------------

Regolamento: Clicca qui per scaricarlo.

Attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Il percorso del Consiglio Comunale Dei Ragazzi e quello del tradizionale Progetto “NOI BAMBINI PER LA PACE” si sono incontrati nella realizzazione di una MARCIA DELLA PACE nella giornata del 19 maggio 2017 

"Camminare, marciare...la PACE diventa movimento, una strada da percorrere.

Lo abbiamo fatto insieme, in un migliaio tra bambini e ragazzini arrivati all'appuntamento dopo altre strade di pace già percorse dentro le aule delle nostre scuole. E le riflessioni si sentivano nel clima di festa, già da Piazzale Di Vittorio, quando abbiamo atteso la partenza dietro ai bambini più piccoli, con qualche tamburo a ritmare il nostro passo alla ricerca di armonie già impresse nel vociare e nei volti.
Prima tappa davanti al monumento di Giacomo Matteotti "PACE COME CORAGGIO DI DIRE NO". Un saluto a chi ci ha insegnato che disobbedire può essere importante. Poi Piazza Annonaria, ex-ghetto ebraico, "PACE COME RISPETTO DELLE DIFFERENZE", passando per il piazzale della Chiesa di S. Francesco, "PACE COME IMPEGNO VERSO IL MONDO CHE CI CIRCONDA" fino al cuore di Rovigo, piazza Vittorio Emanuele II. Il saluto del Sindaco di Rovigo, una lettera da consegnare alla città, ma soprattutto quel muovere le mani e ballare insieme la stessa musica, una musica di colori e festa.
Per una volta i grandi a imparare il nostro modo di vivere la pace. "

Questo, ed i successivi articoli, sono il risultato del lavoro svolto dai Consiglieri nell'anno scolastico 2016/17 sul tema della pace, pubblicato sulle pagine di un quotidiano locale


“Bambini e rifugiati
La Convenzione dei diritti dell’Infanzia è stata approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con la legge del 27 maggio 1991. Si basa sul principio fondamentale dell’uguaglianza, fondamenta della libertà, affinchè nessuno venga discriminato per religione, idee, sesso o lingua.

Chi sono i rifugiati?
Il rifugiato è colui che cerca protezione altrove poiché rischia di morire nel suo Paese a causa di
discriminazioni fondate sulla razza, sulla nazionalità o appartenenza a un determinato gruppo sociale o a causa di limitazioni al principio di libertà di culto e opinioni politiche.

Art. 22 della convenzione dei diritti dell’infanzia
Il fanciullo che cerca di ottenere lo statuto di rifugiato o considerato come tale deve poter beneficiare della protezione e dell’assistenza umanitaria necessarie per consentirgli di usufruire dei diritti che gli sono riconosciuti dalla Convenzione. Gli Stati aderenti si impegnano in tal senso, sia singolarmente che nell’ambito delle Organizzazioni Internazionali.
L’obiettivo è proteggere ed aiutare i fanciulli che si trovano in tale situazione e per ricercare i genitori o altri familiari del fanciullo rifugiato al fine di ottenere le informazioni necessarie per ricongiungerlo alla famiglia.

 

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi quest’ anno ha riflettuto sulla guerra in Siria e sul problema dei rifugiati. Con l’aiuto del dott. Di Masi che ne segue i lavori, è riuscito a mettersi in contatto con un giovane giornalista siriano oggi rifugiato in Italia e ad invitarlo alla seduta del 28 marzo scorso per intervistarlo.

Come si chiama?
Ghayath Abd Alaziz
Quanti anni ha?
Ho 32 anni.
Da quale città proviene?
Provengo da Hama, una citta’ al centro della Siria che contava circa 700 000 abitanti prima della Guerra.
Da quanto tempo è in Italia?
Sono arrivato nel 2016, era il mese di ottobre.
E’ venuto in Italia con qualcuno?
No, sono venuto da solo. Dei miei fratelli, alcuni sono in Francia altri in Turchia; i miei genitori invece sono rimasti in Siria.
Che cosa l’ha convinta a lasciare il suo Paese?
La Guerra. Avrei dovuto fare il servizio militare, ma non volevo entrare a far parte dell’esercito; allora sono fuggito in Libano dove ho vissuto praticamente nascosto per tre anni dal momento che ero senza documenti. In seguito, dopo aver chiesto asilo a tanti Paesi, con il corridoio umanitario Meditteranean Hope (e non per mare con un viaggio di fortuna come la maggior parte dei siriani) sono venuto in Italia. Oggi faccio il giornalista free lance e l’insegnante di arabo all’Università di Padova.
Chi sono i protagonisti della guerra in Siria?
Sono molti: il regime di Assad, i ribelli siriani, Hezbollah provenienti dal Libano e dall’Iraq, Paesi stranieri come la Russia, gli Stati Uniti, la Turchia, l’Arabia Saudita, gruppi estremisti legati all’ISIS. C’è anche un gruppo moderato chiamato “Siria libera” ma in pratica nessuno li sta aiutando.

Perché in Siria bombardano le città e non obiettivi militari o l’esercito?
E’ molto complicato da spiegare, ma semplificando direi che ogni gruppo combattente colpisce i civili per dimostrare la ferocia e la crudeltà dei nemici.

Ci parli un po’ del suo Paese?
La Siria è un paese di antica civiltà e storia dove hanno sempre convissuto diverse religioni. Era un paese democratico ora non più. Dominato per 2 secoli dai turchi nel 1946 è diventato un paese indipendente fino agli anni 70’ quando è iniziato il regime di Assad. C’erano tanti siti naturali e artistici da visitare e il turismo era fiorente.

Che lingua si parla?
L’arabo. A scuola la seconda lingua è l’inglese. Si parlava e studiava anche il francese fino a poco tempo fa e ultimamente anche il russo.

Quali etnie e quali religioni ci sono adesso?
In maggioranza musulmani sunniti, poi Curdi, 10% Cristiani, pochi musulmani Sciiti, alauiti ed ebrei.

Come vivono i bambini in Siria?
Per loro la vita è molto difficoltosa e parecchi non sono mai andati a scuola. Vivono praticamente in rifugi sotterranei a causa dei frequenti bombardamenti. Inoltre molti bambini della vostra età vengono arruolati nell’esercito per combattere. Molte scuole sono adibite a caserme. Mi è capitato di chiedere a un bambino come immaginasse la sua vita dopo la guerra: non aveva nessuna idea, non sapeva come rispondere.

Conosce qualche scuola siriana da contattare? O meglio: ci può mettere in contatto con qualche scuola siriana?
E’ molto difficile perché tante sono chiuse, ma ci proverò.

Le piace l’Italia?
Sì, perché c’è la pace e poi perché mi sento accolto e benvoluto.

Pensa di tornare in Siria?
Quando ci sarà la pace perché vorrei fare qualcosa per la ricostruzione del mio Paese.


Luoghi di pace di Rovigo
Consultorio familiare diocesano

Il Consultorio Diocesano è un’associazione di volontariato la cui finalità è quella di tutelare e promuovere la famiglia. Vi operano circa quaranta persone, disponibili e preparate che hanno seguito una “Scuola per consulenti familiari e operatori di consultorio”.
Vi possono accedere tutti senza distinzione di religione o nazionalità.
Un grazie particolare a coloro che collaborano con questa bella realtà e dedicano il proprio tempo agli altri!


Giacomo Matteotti

C’è una piazza nella nostra città dove andiamo a mangiare un gelato, a giocare e dove gli anziani si ritrovano a chiacchierare. Quanta gente ha letto questa frase… “Ucciderete me, ma l’idea che è in me non l’ucciderete mai”
Quest’ultima è stata detta da Matteotti, un politico che ha lottato per la libertà e per la pace nel nostro paese.
Come sarebbe adesso l’Italia e il mondo senza questi eroi che hanno cambiato e segnato la storia?
Probabilmente non sapremmo neanche darci una risposta valida…
Sotto un monumento famoso in città tra di noi si legge un frase molto importante detta da Matteotti che insegna al popolo a dire NO.
Ha segnato la storia, come molte altre persone, ma lui diversamente l’ha fatto in maniera corretta. Quante persone potrebbero essere coraggiose come lui?
Molte volte noi non pensiamo a gente come Matteotti, e non ci rendiamo conto che se il nostro paese oggi è in pace è anche grazie a lui.
Nei libri di storia si legge di questo personaggio che è un eroe nato a Fratta Polesine il 22 Maggio 1885 e morto a Roma il 10 Giugno 1924 perché ha detto NO ai soprusi e alla violenza che aveva fatto Mussolini durante la sua campagna elettorale. Lui sapeva che pronunciando pubblicamente questa frase avrebbe corso molti rischi, ma lui amava il suo paese ed il suo popolo. Qui vicino a noi abbiamo un’importante ricordo di lui… visto che è nato tra di noi……”

Il 28 marzo 2017 il Consiglio Comunale dei Ragazzi si è riunito presso la Sala Consiliare del Municipio di Rovigo.
Tema principale del lavoro condotto in questo periodo è quello della Pace. Per questo, momento intenso e coinvolgente dell'incontro è stata l'intervista ad un ragazzo siriano: Ghayat Abd Alaziz, 32 anni, giornalista, che vive a Padova da 5 mesi.

I giovani consiglieri, con le loro domande hanno fatto emergere la testimonianza di una vita molto difficile, soprattutto in riferimento alle condizioni dei bambini siriani. E' stato espresso dai consiglieri il desiderio di costituire un gemellaggio con una scuola in Siria, ma Ghayat ha spiegato che i bambini siriani sono costretti a vivere sottoterra per difendersi dalla guerra che da anni devasta quel Paese, e quindi non hanno la possibilità di recarsi nelle scuole, adibite ormai a postazioni militari.

I Consiglieri, lavorando sul tema della pace e prevedendo questi obiettivi:
1) partecipazione con iniziative proprie alla Marcia per la Pace del prossimo 12 maggio;
2) pubblicazione Ragapolis su quotidiano locale;
3) registrazione nuova puntata di Radio Ragapolis
hanno redatto un elenco di gesti e di frasi pensati e proposti per ciascuna sosta prevista dagli organizzatori durante la marcia della Pace.

Per il progetto Ragapolis, verranno successivamente fatte delle riflessioni sulla giornata della Pace. Si decide di scegliere anche un personaggio tra i grandi uomini che hanno vissuto la loro vita alla Pace, possibilmente Matteotti e Garibaldi, ai quali sono dedicati delle piazze a Rovigo, per lo sviluppo di uno degli articoli. Un altro articolo verrà redatto sul tema dei “luoghi di pace” identificabili sul territorio della città.

Tra gli articoli della Convenzione sui diritti dei Bambini è stato individuato l'art. 22- che così recita: ”Gli Stati garantiscono il diritto di essere protetti e aiutati a tutti i bambini che sono costretti a fuggire dal proprio Paese a causa della guerra o di altre minacce che rendono pericolosa la vita in quel Paese.“- per una riflessione e per la redazione di un altro articolo. Alcuni Consiglieri hanno studiato materie specifiche sulla Siria, scelta come realtà rappresentativa dei Paesi in guerra: economia – territorio – popolazione – città principali – clima – educazione – religioni e lingue – tradizioni – forma di governo. Hanno riferito quindi, in merito, ai giovani colleghi.

--------------------------------------------

Il 2 dicembre 2016 si è riunito il Consiglio Comunale dei Ragazzi neo eletto.

 

I consiglieri hanno votato proclamando:

Sindaco - Anna Zangirolami (Scuola media Parenzo) – voti 20 (venti)

Vice-Sindaco - Pietro Polichetti (Scuola elementare Borsea) – voti 10 (dieci)

 

 

 

Ciascun Consigliere si è prima presentato ed ha illustrato gli indirizzi del proprio programma elettorale, per dare ai colleghi la possibilità di farsi conoscere.

Diversi sono i temi d'interesse evidenziati, distintugibili per progetti "per la Scuola" e progetti "per la Città".

 

Scuola

  • rinnovare gli arredi e la manutenzione

  • tagliare erba e sistemare buche, corse e staffette

  • riscaldamento a scuola

  • LIM in ogni classe

  • Scuola accessibile a tutti

  • palestra della scuola e mercatini di torte

  • allestire un aula pc

  • sistemare i bagni della scuola

  • luoghi dedicati ad attività extrascolastiche

  • aggiornamento tecnologico e armadietti a scuola ricreazione più lunghe perché c’è solo un bagno funziona

  • spazi per laboratori scienza, arte e immagine

  • biblioteca e ridipingere le aule

  • rete wifi e dispositivi elettronici

  • merende sane, distributore di succhi e frullati

  • tornei con le scuole

  • allestire redazione per giornalino scolastico e istituire un’ora do’oro per il confronto tra studenti e insegnanti

  • allestire gli spazi vuoti della scuola per nuove attività

  • costruire tettoia che colleghi scuola e palestra

  • istituire gruppo di studi e incontri con esperti

  • manutenzione scuola

  • arredamenti scuole e attività motoria

  • interventi antisismici

  • allarmi nelle scuole

  • giochi nel cortile di scuole

  • aula dedicata alla musica

 

Città

  • Cinema e spazio gioco per i bambini

  • Spazi di incontro e attività ricreative

  • Togliere le nutrie e mettere i cigni

  • Apertura cinema in centro

  • Manutenzione aree verdi Rovigo città delle rose

  • Più sicurezza per pedoni e ciclisti

  • Pulizia della città, bambini che dipingono i muri

  • Piantare più alberi

  • Sistemare e ampliare le piste ciclabili

  • Manutenzione dei parchi pubblici

  • Fastfood e cinema in centro

  • Controllo dei vigili urbani e cartelli con le regole

  • Manutenzione buche

  • Trasporto pubblico per gli studenti

  • Organizzare manifestazione culturali e sportive

  • Centro per attività sportive e mercatino giochi usati

  • Rete wifi libera in ogni spazio pubblico e nei centri sportivi

  • Trasporti pubblici gratis per studenti e anziani

  • Chiosco per vendere prodotti locali

  • Illuminazione delle strade

  • Incontri per conoscere storia e monumenti della città

  • Infopoint in città per i turisti e i cittadini

  • Noleggio overball

  • Sicurezza e pulizia dei luoghi pubblici (parchi, strade e palestre)

  • Completare i lavori delle strade

  • ristrutturare palazzo di Borsea

  • pista ciclabile per collegare i paesi con rovigo

  • ridurre il transito dei camion in città e la velocità delle macchine nella città

  • libero accesso nei centri sportivi

 

Sono stati raggruppati gli argomenti in tretematiche che i giovani consiglieri porteranno avanti, e le tre corrispondenti Commissioni Consigliari: spazi pubblici e aree verdi; cultura e turismo; sport e tempo libero.

 

ELENCO CONSIGLIERI COMUNALI 2016/2018 

 

 

 

Attività Consiglio Comunale dei Ragazzi - anni scolastici 2014/15 e 2015/16

 

 

Istituto Comprensivo Rovigo 1

n.

Scuola

Consigliere

Classe

1

MEDIA BONIFACIO

MARCHESI LUCA

II A

2

MEDIA BONIFACIO

BELLINELLO SOFIA

I A

3

ELEM. PASCOLI

BISCARO CARLO

IV C

4

ELEM. PASCOLI

CALLEGARI GIULIA

IV A

Istituto Comprensivo Rovigo 2

5

ELEM. MIANI

MARTINELLO VIRGINIA

III A

6

ELEM. MIANI

DISSETTE ENRICO

IV C

7

ELEM. MARDIMAGO

CAPPELLATO MARIA

IV

8

ELEM. MARDIMAGO

MARINO GIOVANNI

III

9

ELEM. DONATONI

ROSSETTI VITTORIA

III B

10

ELEM. DONATONI

FUSETTO GIORGIA

IV B

11

MEDIA PARENZO

BERNARDI ANDREA

I C

12

MEDIA PARENZO

STURARO NOE'

II B

13

MEDIA "VENEZZE"

BRIGO ELIA

II B

14

MEDIA "VENEZZE"

GALANTINI ALESSANDRO

II A

Istituto Comprensivo Rovigo 3

15

MEDIA CASALINI

VERZA ROBERTO

I B

16

MEDIA CASALINI

COSTA TOMMASO

II D

17

ELEM. SANT'APOLLINARE

SIVIER LAURA

IV

18

ELEM. MATTIOLI

OSTI NICOLE

IV

19

ELEM. MATTIOLI

PREVIATO ANITA

IV

20

ELEM. SARZANO

ROSSETTO LUIGI

III

21

ELEM. SARZANO

CHRISTOU NIKOLAOS

IV

Istituto Comprensivo Rovigo 4

22

ELEM. BOARA

FROGATO IRENE

IV

23

ELEM. BOARA

COSTANZO PIETRO

 

24

MEDIA RICCOBONI

PANIN CHIARA

II B

25

MEDIA RICCOBONI

BRAGHIN MATTEO

I C

26

ELEM. BORSEA "MAINI"

OSTI ALBERTO

III

27

ELEM. GRANZETTE

OSTI PIETRO

III A

28

MEDIA GRIGNANO

CAMPION SOFIA

II D

29

MEDIA GRIGNANO

VANZAN ALBERTO

I E

30

ELEM. GRIGNANO

ZAMBERLAN ANGELA

III A

Sichirollo

31

ELEMENTARI

LUCCHIN VITTORIA

III A

32

MEDIE

TOMMASO VALLINI

I A

 

 

Commissioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi

 Anno Scolastico 2014/2015

CITTA'
n. Scuola Consigliere Classe
1 MEDIA BONIFACIO MARCHESI LUCA II A
2 ELEM. PASCOLI CALLEGARI GIULIA IV A
3 ELEM. MIANI MARTINELLO VIRGINIA III A
4 ELEM. MARDIMAGO CAPPELLATO MARIA IV
5 ELEM. MARDIMAGO MARINO GIOVANNI III
6 ELEM. DONATONI FUSETTO GIORGIA IV B
7 MEDIA "VENEZZE" BRIGO ELIA II B
8 MEDIA "VENEZZE" GALANTINI ALESSANDRO II A
9 ELEM. GRANZETTE OSTI PIETRO III A
10 MEDIA RICCOBONI BRAGHIN MATTEO I C
       
TEMPO LIBERO
1 MEDIA BONIFACIO BELLINELLO SOFIA I A
2 ELEM. MIANI DISSETTE ENRICO IV C
3 MEDIA CASALINI COSTA TOMMASO II D
4 ELEM. MATTIOLI OSTI NICOLE IV
5 ELEM. MATTIOLI PREVIATO ANITA IV
6 ELEM. BOARA FRIGATO IRENE IV
7 ELEM. BOARA COSTANZO PIETRO III
8 ELEM. DONATONI ROSSETTI VITTORIA III B
9 ELEM. SANT'APOLLINARE SIVIER LAURA IV
10 MEDIA RICCOBONI PANIN CHIARA II B
       
INNOVAZIONE
1 ELEM. PASCOLI BISCARO CARLO IV C
2 MEDIA PARENZO BERNARDI ANDREA I C
3 MEDIA PARENZO STURARO NOE' II B
4 MEDIA CASALINI VERZA ROBERTO I B
5 ELEM. SARZANO ROSSETTO LUIGI III
6 ELEM. SARZANO CHRISTOU NIKOLAOS IV
7 ELEM. BORSEA "MAINI" OSTI ALBERTO III
8 MEDIA GRIGNANO CAMPION SOFIA II D
9 MEDIA GRIGNANO VANZAN ALBERTO I E
10 ELEM. GRIGNANO ZAMBERLAN ANGELA III A
11 ELEMENTARI LUCCHIN VITTORIA III A
12 MEDIE TOMMASO VALLINI I A

Il progetto "La Radio del CCRR di Rovigo" prosegue nella sua realizzazione.

Il 3 maggio il Consiglio si è riunito per le prove generali di registrazione per la produzione dei tre podcast sui temi:

  • il Museo dei Grandi Fiumi quale luogo della città di Rovigo da illustrare, proporre e valorizzare

  • il tempo libero, come è inteso e vissuto dai Ragazzi nelle sue diverse opportunità

  • la radio come strumento di comunicazione

E’ stato raccolto il materiale, consistente in testi elaborati dai ragazzi, interviste, riflessioni, ricerche, oltre alla “sigla” ideata e registrata da Elia, Consigliere frequentante il locale Conservatorio.

I Ragazzi, sotto la guida del dr. Di Masi, ricercatore dell’Università di Padova, hanno registrato la parte introduttiva generale, manifestando grande interesse per i contenuti e per gli strumenti tecnologici utilizzati.

 

--------------------------------------------

 

CCR

Il giorno 2 febbraio 2016 si è incontrata presso il Museo Comunale dei Grandi Fiumi la Commissione Consiliare dei Ragazzi: “Città”.

Finalità dell’appuntamento, una visita guidata al Museo per acquisire un’esperienza diretta e stimolante quale base di partenza per l'obiettivo che la Commissione si è posta per l'anno scolastico in corso: la produzione di un podcast radiofonico della durata di circa mezz’ora, riguardante la locale realtà di un sito culturalmente e turisticamente così importante.

I Ragazzi Consiglieri sono stati fortemente coinvolti dall’intervento della una guida molto preparata e capace.

Al termine del percorso, un momento di saluto con l'assessore Andrea Donzelli, che ha condiviso ed incoraggiato l'iniziativa

----------------------------------------------------------------------------

Il 19 gennaio 2016 si è tenuto un incontro delle tre Commissioni Consiliari dei Ragazzi (CITTA' - TEMPO LIBERO e INNOVAZIONE) presso il Museo dei Grandi Fiumi.

All’ordine del giorno il progetto "La Radio del CCRR di Rovigo", che consiste nella produzione di tre podcast: uno da parte di ciascuna Commissione Consiliare. La registrazione dei programmi radiofonici, ognuno della durata di mezz'ora, sarà ospitata da un portale on line.

I Ragazzi procedono quindi individuando:

  • tema della puntata (focus)
  • contenuti
  • materiali
  • tipologia di programma (intervista, ritratto, commento, rassegna stampa, inchiesta, intrattenimento…)
  • attività da realizzare (che cosa fare in concretezza, es. contattare associazioni…)
  • responsabilità (ad ogni azione deve corrispondere una persona incaricata
  • collaborazioni (es. alunni conservatorio per produzione musicale).

Al termine dell’incontro, i tre temi scelti risultano i seguenti:

Il Museo dei Grandi Fiumi quale luogo della città di Rovigo da illustrare, valorizzare e proporre agli ascoltatori del podcast
Il tempo libero, come è inteso e vissuto dai Ragazzi nelle sue diverse opportunità
La radio come strumento di comunicazione

ccr

 

------------------------------------------------

 

Il 16 dicembre 2015 si è riunito il Consiglio Comunale dei Ragazzi.

All’ordine del giorno:

  • confronto sulle risposta dai candidati sindaci pubblicate su Ragapolis
  • sollecito al tutore dei minori in seguito all'incontro del 20 maggio
  • discussione del progetto "La Radio del CCRR di Rovigo"
  • varie ed eventuali.

Il Consiglio riceve in visita il Sindaco Bergamin Massimo, il Presidente del Consiglio Paolo Avezzù ed il Vescovo Lucio Soravito De Franceschi che rivolgono ai Consiglieri un augurio di buon lavoro e di Buon Natale.

I Ragazzi colgono l’occasione per porgere direttamente al Sindaco una richiesta di informazioni e chiarimenti in merito al punto due all’ordine del giorno, che riguarda la situazione del Parco Maddalena. Il Sindaco chiarisce che è in atto un contenzioso tra le dupe parti interessate (Comune di Rovigo e proprietario del terreno) che dovrà avere sviluppi nel tempo.

Il Consiglio inizia i lavori in merito al primo punto all’O.D.G., formulando una risposta di ringraziamento ai candidati Sindaci che a suo tempo avevano fornito una risposta alle domande presentate dal C.C.R. in campagna elettorale. I Ragazzi hanno valutato nelle Scuole le varie risposte ottenute, classificandole in base a criteri di soddisfazione raggiunta (originalità delle idee, coinvolgimento della popolazione giovanile negli obiettivi da raggiungere, attenzione alla disabilità, comprensibilità delle risposte…)

Si propone poi la prosecuzione del progetto “Ragapolis”, nonché un percorso legato alla creazione di un radio del C.C.R. Si ipotizza la registrazione di un’intervista, o di una seduta del C.C.R., da mandare successivamente on line.

Si prevede che ciascuna delle tre Commissioni Consiliari si debbano incontrare tre volte , per poter:

1) pianificare (selezionare l’argomento…);

2) raccogliere il materiale necessario;

3) registrare e metter in onda.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

RAGAPOLIS” è il giornale del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Rovigo (CCRR). Il progetto nasce nel 2008 su iniziativa dei giovani consiglieri che desideravano avere uno strumento attraverso il quale comunicare con i propri compagni e con gli adulti. Uno spazio interamente gestito dal CCRR in cui poter esprimere il proprio punto di vista a partire dalle esperienze ed interessi dei più giovani.
Nell’ultima edizione, pubblicata grazie all’ospitalità del Resto del Carlino, l’interesse è stato rivolto all’argomento delle elezioni comunali di domenica 31 maggio 2015. In particolare, ad ogni candidato sindaco sono state rivolte otto domande. Le prime due risposte sono state pubblicate sul quotidiano. Qui di seguito puoi trovare le risposte dei dieci candidati a tutte le otto domande formulate loro.

Leggi le domande e le risposte (pdf)

------------------------------------------------------------------

 

Pescheria nuova - martedì 19 maggio -
Progetto "Partecipare. Infinito presente 2014-2015": incontro con le rappresentanze di Consigli dei Ragazzi dei Comuni del Veneto aderenti al progetto, con l'intervento del Pubblico Tutore dei minori Veneto, dott.ssa Aurea Dissegna.

------------------------------------------------------------------

 

 

diMajo

La Scuola Media Bonifacio, frequentata dal Sindaco Luca Marchesi, ha realizzato un viaggio di istruzione a Roma, durante il quale sono state visitate le sedi delle più importanti Istituzioni. 
Nella foto, il Sindaco dei Ragazzi di Rovigo incontra con i compagni, in Campidoglio, Valeria Brigli, Presidente dell'Assemblea Capitolina.
La foto è stata scattata il 23 aprile 2015.


------------------------------------------------------------------

 

pidida

Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Rovigo ha organizzato un evento per martedì 19 maggio, presso la Pescheria nuova - C.so del Popolo -, come momento conclusivo del progetto "Partecipare. Infinito presente 2014-2015". L'incontro, al quale parteciperanno le rappresentanze di Consigli dei Ragazzi di altri Comuni del Veneto, prevede l'intervento di diverse autorità, fra le quali il Pubblico Tutore dei minori del Veneto dott.ssa Aurea Dissegna.
L'incontro rappresenta un momento importante nell'attività svolta dal C.C.R..
Il programma previsto è il seguente.
Tema della giornata: Capacità di fare domande/capacità di ascolto

Partecipanti: dottor Lorenzo Bocchese per il coordinamento PIDIDA, rappresentanza CCRR del Veneto e loro referenti, CCRR di Rovigo con il dottor Di Masi ed insegnanti, Unicef Veneto dott.ssa Anna Gimma e Rovigo, Università di Padova prof.ssa Marina Santi, autorità del Comune di Rovigo, Tutore Minori dott.ssa Dissegna.


9.30 Ritrovo

9.45-10.15 Introduzione del PIDIDA Veneto dottor Bocchese Lorenzo/ brevi saluti delle autorità / breve contributo della prof.ssa Santi (Università Padova)

10.15-11.00 Lavori in 4 gruppi (di 15-17 persone) con rispettivi facilitatori della Philosophy for children / I gruppi sono misti per provenienza e prevedono la presenza sia di ragazzi che di adulti /

Con la metodologia della Philosophy for Children si ripercorrono le esperienze di partecipazione svolte nell'anno con la prospettiva "domanda-ascolto", tema della giornata.

11.00-11.30 Socializzazione dei lavori in assemblea.

11.30-12.00 Pausa

12.00-13.30 Il dottor Bocchese coordina l'incontro dei rappresentanti dei CCRR con la dottoressa Dissegna Tutore dei minori:

  • presentazione delle attività svolte
  • formulazione DOMANDE al Tutore
  • restituzione del Tutore

 

------------------------------------------------------------------

 

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi si è riunito il 9 aprile 2015, per lavorare sul progetto "Ragapolis". Il primo obiettivo postosi è l'elaborazione di alcune domande da rivolgere ai candidati Sindaci (adulti) per le prossime elezioni comunali del 31 maggio 2015. L'intendimento è quello di offrire poi parità di opportunità a ciascuno di essi per fornire la propria risposta. Il dr. Di Masi, coordinatore delle attività consiliari, spiega che la possibilità della pubblicazione concessa dal quotidiano “Il Carlino” permetterà di condividere con i lettori un'esperienza che per i Ragazzi rappresenta un momento di crescita nell'ambito della partecipazione democratica, e per gli aspiranti Sindaci un'ulteriore vetrina alla propria candidatura.

Segue una approfondita discussione in cui i Consiglieri sono sollecitati ad esprimere sensazioni, idee ed intenzioni provate nei momenti in cui essi stessi in passato hanno vissuto l’esperienza di candidarsi al ruolo di Sindaco.

Vengono costituiti quindi gruppi di lavoro, ognuno dei quali deputato a proporre una possibile domanda. Al termine dei lavori, sulla base di quanto da ciascuno espresso e condiviso si addiviene alla formulazione di alcune domande, e successivamente alla scelta fra queste, mediante votazione per alzata di mano, delle due da porre ufficialmente ai candidati Sindaci. Si propone che le restanti, così come quelle elaborate da ciascuna Commissione Consiliare (Città, Innovazione, Tempo Libero) nell’incontro del 26.02.2015 e dagli studenti presso le Scuole, vengano ugualmente inoltrate ai candinati, pubblicandole, con le risposte ottenute, sulle pagine del sito istituzionale dedicate al C.C.R.

Si propone infine di pensare all’ideazione di un progetto, da realizzare il prossimo anno scolastico o al termine di quello corrente, che

potrebbe essere una gita in bicicletta di visita ad alcuni territori delle frazioni, con il supporto dell’Associazione “Amici della bicicletta”.

------------------------------------------------------------------

 

Per giovedì 15 gennaio 2015, alle ore 9.30, presso la Sala Consiliare municipale è programmata una seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi.  

Si tratta della prima seduta del Consiglio C.le dei Ragazzi eletto lo scorso mese di novembre. Come da Regolamento, obiettivo primario della seduta è la nomina del giovane nuovo primo cittadino. I Consiglieri che presenteranno la propria candidatura per la nomina a Sindaco illustreranno il programma che hanno proposto ai proprie compagni durante la campagna elettorale, culminata con le votazioni presso i seggi elettorali scolastici in data 18 dicembre 2014.

I trentadue Ragazzi che hanno assunto il ruolo di Consigliere avranno modo di portare la voce della loro scuola discutendo su argomenti quali: ambiente, storia locale, sport ed educazione motoria, tempo libero, cultura, istruzione, tematiche sociali e solidarietà, pace e diritti umani.
Un’esperienza diretta di cittadinanza attiva e responsabile, per comprendere appieno il concetto di democrazia promuovendo comportamenti di legalità e di confronto d’idee su temi importanti della città, per imparare a decidere insieme.
Il Sindaco uscente, Caniato Alessandra, parteciperà anche al fine di realizzare un momento simbolico di passaggio della carica mediante  la consegna della fascia tricolore al nuovo Sindaco.

Condurrà la seduta il dr. Diego Di Masi, che già in passato aveva coordinato le attività consiliari nonchè organizzato le varie fasi dei diversi progetti realizzati.

Attività anni precedenti

Attività anno scolastico 2013-2014:

Progetto “Ragapolis”

La prima tappa per la realizzazione del progetto è stato un incontro del Consiglio C.le dei Ragazzi, durante il quale la Presidente Provinciale locale dell’UNICEF ha illustrato la Convenzione Internazionale per i diritti dell’Infanzia.

In tale occasione, il dr. Diego Di Masi dell’Università di Padova, ha presentato il bando di partecipazione al concorso progetto “Ragapolis” e le sue varie tappe di attuazione.

L’iniziativa, resa possibile grazie alla disponibilità degli insegnanti - dei quattro Istituti Comprensivi della città e di una Scuola privata - ad affiancare i ragazzi, prevede come obiettivo finale la pubblicazione di due facciate sul quotidiano locale “Il Gazzettino di diverse tipologie di elaborati prodotti dai Consiglieri.

I Consiglieri hanno pensato di ampliare la partecipazione organizzando un concorso aperto a tutti gli studenti di età compresa tra gli 8 e i 13 anni che frequentano gli Istituti Comprensivi di Rovigo.

Esaminati e raggruppati per tematiche i vari articoli della Convenzione, dopo partecipata discussione, si è addivenuti mediante votazione alla scelta dell’articolo 2 quale argomento su cui impostare i lavori del progetto. L’art. 2 impegna gli Stati membri a rispettare i Diritti dei Bambini e a tutelarli contro ogni forma di DISCRIMINAZIONE.

Sono state identificate quattro possibili forme di elaborati: 
1. articoli di commento al testo dell’articolo 2 della Carta dei Diritti;
2. articoli tratti da un episodio di attualità e riconducibili alla tematica della discriminazione;
3. fotografie che “raccontano” l’articolo 2;
4. disegni, con lo stesso contenuto (in formato A4).

Sono state quindi identificate quattro Commissioni (individuando quattro gruppi di Ragazzi all’interno del Consiglio) deputate alla valutazione ed alla scelta degli elaborati più meritevoli per ciascuna categoria.

Il Consiglio, dopo approfondita discussione, ha formulato una griglia dei criteri ritenuti più importanti da seguire nella valutazione degli elaborati, per la loro selezione e successiva pubblicazione sul quotidiano “Il Gazzettino”.
Tali criteri sono:

• ATTINENZA AL CONTENUTO DELL’ART. 2 DELLA CARTA DEI DIRITTI
• ORIGINALITA’
• TENDENZA A FAR RIFLETTERE / PROFONDITA’
• L’ESSERE CONDIVISIBILE / IL POTERVI RICONOSCERE L’ESPERIENZA DIRETTA DEI BAMBINI

Le Commissioni si sono riunite il 14 maggio u.s. e, con l’utilizzo di una scheda di valutazione contenente:
- il testo dell’art. 2 della Convenzione Intern.le sui Diritti per l’Infanzia;
- l’elenco dei criteri di valutazione adottati dal Consiglio Com.le, con la previsione di un punteggio da uno a 6, distintamente per ciascun criterio;
- uno spazio a disposizione per l’espressione di eventuali commenti.

I giovani Consiglieri hanno utilizzato una scheda per ciascun elaborato, attribuendo i punteggi previsti.

Al termine di questa operazione, sono stati scelti i lavori che hanno ottenuto il punteggio maggiore e, in caso di parità, sono stati nuovamente sottoposti a valutazione da parte delle quattro commissioni congiunte.

Si sono individuati in questo modo: 5 articoli, 4 disegni e 2 fotografie, che nei prossimi giorni saranno pubblicati sulle pagine de “Il Gazzettino”.

E’ al vaglio la possibilità di realizzare una mostra-convegno sul progetto realizzato, usufruendo di una sala di un edificio nella piazza centrale di Rovigo, con l’esposizione dei lavori prodotti da TUTTI gli alunni di TUTTE le scuole partecipanti e l’illustrazione del Progetto da parte dei referenti.

E’ stato ufficialmente invitato all’incontro il Pubblico Tutore dei Minori di Venezia, che ha manifestato il proprio interesse e dato la propria disponibilità, compatibilmente con gli altri Suoi impegni.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Attività anno scolastico 2012-2013:

Martedì 11 marzo 2013 ore 9.30 - Consiglio Comunale dei ragazzi

Il Consiglio comunale dei ragazzi si riunisce. La seduta è programmata per martedì 11 marzo alle 9.30, presso la Sala Consiliare municipale.
Fra le attività che verranno svolte quest’anno e che saranno discusse durante la seduta, è stata confermata all’unanimità l’adesione al progetto dell’Ufficio di Protezione e Tutela dei Minori della Regione Veneto “Partecipare, infinito presente”, che intende rappresentare un momento di confronto metodologico fra le diverse esperienze di partecipazione democratica giovanile maturate in svariate realtà sul territorio regionale. 
Soddisfazione anche per l’iniziativa “Ragapolis”, che verrà riproposta quest’anno, grazie alla disponibilità de “Il Gazzettino” e degli insegnanti, che affiancano i ragazzi.
Sarà brevemente presentata la Convenzione Internazionale per i diritti dell’Infanzia e consegnata una copia della stessa ai partecipanti. Interverrà una rappresentanza dell’UNICEF. L’incontro verrà condotto dal dr. Diego Di Masi (Università di Padova), che illustrerà ai Consiglieri il progetto “Ragapolis” e le sue varie tappe di attuazione. Come in passato, sarà offerta ai Ragazzi la possibilità di scegliere una “materia” fra quelle trattate dai diversi articoli della Convenzione. Obiettivo del progetto è la pubblicazione di una o due facciate sul quotidiano locale “Il Gazzettino” con gli elaborati che verranno prodotti con riferimento alla tematica scelta.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Attività anno scolastico 2012-2013:

Presso le Scuole primarie e gli Istituti Secondari di primo grado del Comune di Rovigo aderenti al progetto, il 27 novembre 2012 si sono tenute le votazioni per il rinnovo del “Consiglio Comunale dei Ragazzi”.
Trentadue giovani alunni, che assumeranno il ruolo di  “consigliere” e – uno tra loro - di “sindaco” eletto all’interno del Consiglio, potranno cogliere l’opportunità di portare la voce della loro scuola discutendo su argomenti quali: ambiente, storia locale, sport ed educazione motoria, tempo libero, cultura, istruzione, tematiche sociali e solidarietà, pace e diritti umani. 
 
Si tratterà di un’esperienza diretta di cittadinanza attiva e responsabile, per comprendere appieno il concetto di democrazia promuovendo comportamenti di legalità e di confronto d’idee su temi importanti della città, per imparare a decidere insieme.


Per il giorno 27 maggio 2013 è convocato il Consiglio nella sua prima seduta. Argomento all’ordine del giorno l’elezione del Sindaco. 
Parteciperà l’assessore alle Politiche Giovanili Andrea Bimbatti, che desidera incontrare i giovani Consiglieri e condurre personalmente questa prima importante seduta,  promuovendo da subito la relazione di reciproco scambio di principi e suggerimenti tra i soggetti decisionali dell’Amministrazione e i rappresentanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado partecipantia questo giovane organismo di partecipazione.

 

Martedì 11 marzo ore 9.30 - Consiglio Comunale dei ragazzi

Il Consiglio comunale dei ragazzi si riunisce. La seduta è programmata per martedì 11 marzo alle 9.30, presso la Sala Consiliare municipale.
Fra le attività che verranno svolte quest’anno e che saranno discusse durante la seduta, è stata confermata all’unanimità l’adesione al progetto dell’Ufficio di Protezione e Tutela dei Minori della Regione Veneto “Partecipare, infinito presente”, che intende rappresentare un momento di confronto metodologico fra le diverse esperienze di partecipazione democratica giovanile maturate in svariate realtà sul territorio regionale. 
Soddisfazione anche per l’iniziativa “Ragapolis”, che verrà riproposta quest’anno, grazie alla disponibilità de “Il Gazzettino” e degli insegnanti, che affiancano i ragazzi.
Sarà brevemente presentata la Convenzione Internazionale per i diritti dell’Infanzia e consegnata una copia della stessa ai partecipanti. Interverrà una rappresentanza dell’UNICEF. L’incontro verrà condotto dal dr. Diego Di Masi (Università di Padova), che illustrerà ai Consiglieri il progetto “Ragapolis” e le sue varie tappe di attuazione. Come in passato, sarà offerta ai Ragazzi la possibilità di scegliere una “materia” fra quelle trattate dai diversi articoli della Convenzione. Obiettivo del progetto è la pubblicazione di una o due facciate sul quotidiano locale “Il Gazzettino” con gli elaborati che verranno prodotti con riferimento alla tematica scelta.

 

Presso le Scuole primarie e gli Istituti Secondari di primo grado del Comune di Rovigo aderenti al progetto, il 27 novembre 2012 si sono tenute le votazioni per il rinnovo del “Consiglio Comunale dei Ragazzi”.
Trentadue giovani alunni, che assumeranno il ruolo di  “consigliere” e – uno tra loro - di “sindaco” eletto all’interno del Consiglio, potranno cogliere l’opportunità di portare la voce della loro scuola discutendo su argomenti quali: ambiente, storia locale, sport ed educazione motoria, tempo libero, cultura, istruzione, tematiche sociali e solidarietà, pace e diritti umani. 
 
Si tratterà di un’esperienza diretta di cittadinanza attiva e responsabile, per comprendere appieno il concetto di democrazia promuovendo comportamenti di legalità e di confronto d’idee su temi importanti della città, per imparare a decidere insieme.
Per il giorno 27 maggio 2013 è convocato il Consiglio nella sua prima seduta. Argomento all’ordine del giorno l’elezione del Sindaco. 
Parteciperà l’assessore alle Politiche Giovanili Andrea Bimbatti, che desidera incontrare i giovani Consiglieri e condurre personalmente questa prima importante seduta,  promuovendo da subito la relazione di reciproco scambio di principi e suggerimenti tra i soggetti decisionali dell’Amministrazione e i rappresentanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado partecipantia questo giovane organismo di partecipazione.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Attività anno scolastico 2011-2012

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Attività anno scolastico 2010-2011

Si realizza il 28 ottobre p.v. il Progetto Diversamente Scuola, presso la Scuola Media Bonifacio. Il Progetto fa parte della programmazione biennale svolto dal CCR in collaborazione con l'Università di Scienze dell'Educazione di Padova. Scarica il programma!

Il 29 Novembre ci saranno le elezioni dei nuovi Consiglieri e del Sindaco per il prossimo Biennio 2010/2012.

Relazione sul lavoro svolto nell'anno scolastico 2008/2009

Ultimi articoli sui giornali

 ----------------------------------------------------

Scrivici

Inviateci le vostre e-mail a questo indirizzo: ccr@comune.rovigo.it

Data aggiornamento scheda

22/05/2017
Piazza Vittorio Emanuele II, 1 - 45100 Rovigo | Centralino 0425.2061 - Fax 0425.206330
P.Iva / C.F. 00192630291
E-mail: urp@comune.rovigo.it | PEC: comunerovigo@legalmail.it
RSS:
News | Eventi